Volo cancellato, in ritardo, connessione persa, ecco tutto quello che devi sapere - The Flight Club
Guide

Volo cancellato, in ritardo, connessione persa, ecco tutto quello che devi sapere

Un volo cancellato non è un'eventualità poi così rara, sia sulle corte che sulle lunghe tratte. A tutelare il passeggero…

Un volo cancellato non è un’eventualità poi così rara, sia sulle corte che sulle lunghe tratte. A tutelare il passeggero ci pensa però la legge, che prevede regole ben precise e che stabilisce il rimborso a cui si ha diritto. Scopriamo dunque insieme cosa dice la normativa europea in caso di volo cancellato.

La normativa si applica a tutti i vettori che fanno scalo in uno degli stati europei, non solamente ai vettori europei. Questo vuol dire che se voli United verso gli Stati Uniti, Emirates verso Dubai o Air China verso Pechino sei protetto dalla normativa, se voli da New York a Los Angeles con Delta no.

In questo articolo:

    Volo cancellato in Europa, chi ha diritto al risarcimento

    Per ottenere il rimborso, è necessario:

    • essere in possesso di un biglietto valido e della conferma di prenotazione
    • aver effettuato il check-in nei modi e nei tempi stabiliti dalla compagnia
    • che il volo oggetto di cancellazione fosse in partenza dall’Unione Europea o che fosse operato da un vettore dell’Unione Europea, con destinazione nell’Unione Europea
    • che il volo non risalga a oltre 18 mesi prima
    • non aver ricevuto avviso di cancellazione entro il 14° giorno prima della partenza

    Il risarcimento per il volo cancellato, come previsto dall’UE, è valido anche per Guadalupa, Guyana francese, Martinica, Reunion, Antille francesi, Azzorre, Madera, Canarie, Svizzera, Regno Unito, isole Fær Øer, isola di Man, isole del Canale.

    Si parla di volo cancellato: quando il volo prenotato non decolla; quando dopo il decollo è costretto a tornare all’aeroporto di partenza per un problema o quando – per specifiche circostanze – arriva in un aeroporto diverso da quello indicato come destinazione sul proprio biglietto (o meno che non sia nella stessa città o regione).

    L’ammontare del risarcimento e l’assistenza obbligatoria

    Il regolamento in questione è il n. 261/2004 e il suo obiettivo è l’istituzione di regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato. Nello specifico, tale normativa stabilisce i casi in cui si ha diritto al risarcimento (da 250 a 600 euro), il tipo di assistenza che la compagnia aerea è tenuta a fornire ai passeggeri e i casi in cui è possibile modificare o annullare il biglietto aereo.

    L’ammontare del risarcimento per volo cancellato dipende dalla lunghezza del volo:

    • 250 euro per tratte fino a 1.500 chilometri
    • 400 euro per tratte intracomunitarie superiore ai 1.500 chilometri o extracomunitarie comprese tra i 1.500 e i 3.500 chilometri
    • 600 euro per tratte extracomunitarie oltre 3.500 chilometri

    Non solo. Oltre al risarcimento economico, la compagnia aerea è tenuta anche a fornire una specifica assistenza:

    • per tratte fino a 1.500 chilometri, bevande e snack, accesso alla posta elettronica, fax e due telefonate
    • per tratte superiori ai 1.500 chilometri, bevande e pasti, accesso alla posta elettronica, fax e due telefonate
    • trasferimento per e dall’hotel e pernottamento, se il volo alternativo parte il giorno successivo

    La compagnia aerea non è però tenuta a offrire il risarcimento qualora la cancellazione sia dovuta a circostanze eccezionali:

    • instabilità politica
    • condizioni meteo avverse
    • decisioni volte alla gestione sicura del traffico aereo (chiusura dell’aeroporto o dello spazio aereo)
    • rischi per la sicurezza
    • volatili nel motore

    I problemi tecnici al velivolo non sono annoverati tra le circostanze eccezionali.

    Le opzioni per il passeggero

    Oltre al risarcimento pecuniario da 250 a 600 euro (quando dovuto), il passeggero a cui è stato cancellato il volo può chiedere di:

    • farsi rimborsare per intero il costo del biglietto salendo sul primo volo disponibile verso l’aeroporto di partenza (in caso di coincidenza)
    • salire sul primo volo disponibile verso la destinazione finale
    • imbarcarsi su un altro volo a scelta in una data successiva e a condizioni equiparabili

    Il rimborso del biglietto è un dovere della compagnia aerea qualora non potesse offrire un volo alternativo. Se dovesse invece imporre il rimborso del volo originale, senza proporre un volo alternativo, il passeggero può chiedere un rimborso ulteriore per la differenza di prezzo rispetto al nuovo biglietto che ha dovuto acquistare da sé.

    Come dormire sonni tranquilli, sempre e comunque

    C’è un modo semplice, economico e a prova di norma vessatoria che ti consente di dormire sonni tranquilli sia se viaggi solo una volta all’anno sia se sei un pendolare dei cieli e dei mari. E’ avere in tasca una carta di credito che ti garantisce un’assicurazione viaggi. Non stiamo parlando solo di una copertura se il volo arriva in ritardo o viene cancellato, ma di una copertura sanitaria per te e la tua famiglia; la rimozione delle franchigie quando noleggi una vettura; l’assistenza in lingua quando ti trovi all’estero e molto altro. Se viaggi poco la carta ideale è l'American Express Oro Alitalia in questo momento offre la quota gratuita e un generosissimo bonus di benvenuto. Se invece viaggi molto la scelta non può che essere la American Express Platino, la carta che offre la miglior assicurazione viaggi che tu possa trovare oggi in commercio.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno e per sempre se si spendono 12k euro all'anno
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno e gratis ogni anno successivo se si spendono 12k €
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.