Gioie e dolori di chi pratica la tecnica delle "hidden city o lo skiplagging" per risparmiare sul biglietto. - The Flight Club
Guide

Gioie e dolori di chi pratica la tecnica delle “hidden city o lo skiplagging” per risparmiare sul biglietto.

Per risparmiare su un volo si sa ci sono diverse tecniche, la più conosciuta e utilizzata è chiaramente quella di…

Per risparmiare su un volo si sa ci sono diverse tecniche, la più conosciuta e utilizzata è chiaramente quella di prenotare con largo anticipo, almeno 5 o 6 settimane prima, Poi c’è chi aspetta le offerte per email delle compagnie (una volta ho fatto un andata e ritorno Milano – Lussemburgo a 9,90€) e c’è infine chi pratica una tecnica particolare: lo skiplagging o hidden city.

In questo articolo:

    Che cos’è lo Skiplagging?

    Stai fantasticando sul tuo prossimo viaggio, sei su un comparatore di voli e metti la partenza, ad esempio Milano, e scegli la destinazione, mettiamo caso Dubai e clicchi invio.


    Non trovi però un prezzo “decente” così provi a cercare una destinazione diversa e provi con Bangkok e scopri che con la medesima compagnia, facendo scalo a Dubai, ti costa la metà…e se invece di Bangkok, saltassi la coincidenza e rimanessi a Dubai??
    Ecco hai appena fatto Skiplagging.

    Non ho capito bene.. come funziona lo Skiplagging?

    In pratica si tratta di prenotare un biglietto ad una tariffa che ritieni conveniente con scalo in una città e saltare lo scalo, rimanendo in quella città.

    E’ una pratica che si sta diffondendo rapidamente tra i viaggiatori, così rapidamente che è nato proprio un sito internet, chiamato Skiplagged, grazie al quale un algoritmo cerca le offerte più convenienti tramite questo sistema di scali.

    Il sito ha riscosso particolare successo e ti permette anche di selezionare una città di partenza, le date di andata e ritorno ma non la destinazione, permettendoti di fantasticare sulle tratte e sui prezzi.

    skiplagging

    L’importante è ricordarsi che la destinazione finale non è esattamente quella scritta nel biglietto, piuttosto è quella intermedia!

    In parole povere se io devo andare dal punto A al punto B e le tariffe sono sconvenienti, quello che dovrò fare è cercare un volo che porti dal punto A al punto C ma che faccia una fermata intermedia al punto B, lo scalo che sarà la mia reale destinazione, saltando quindi la coincidenza con il punto C.

    Non a caso questa pratica si chiama anche “hidden city” ovvero città nascosta, proprio perché le compagnie aeree “nascondono” la tariffa conveniente in uno scalo e non la commercializzano come soluzione “diretta” a buon prezzo.

    Vediamo un esempio di Hidden City

    Tornando all’esempio che abbiamo fatto prima, poniamo il caso che vogliamo andare da Milano a Dubai, a questo punto cerchiamo le tratte Milano – Dubai e Milano – Bangkok:

    Ecco il diretto Milano – Dubai, tariffa 500€

    skiplagging diretto

    Ecco invece Milano – Bangkok con scalo a Dubai:

    skiplagging scalo

    Beh, sono quasi 100 euro di risparmio!

    Come questo ci sono altri esempi, basta essere curiosi e smanettare un pochino sui siti di comparazione tariffe, potremmo trovare anche un Roma – Parigi economico, se per esempio prenotiamo Roma – Lisbona con scalo a Parigi.

    Avvertenze sullo Skiplagging

    Come sappiamo molte compagnie vendono i biglietti in pacchetti di Andata e Ritorno, il che vuol dire che la maggior parte delle compagnie non permettono di fare una sola delle tratte, persa l’andata, perso irrimediabilmente il ritorno.

    Se si vuole fare Skiplagging è consigliabile farlo solo se si è consapevoli che, se non si comprano due biglietti separati tra andata e ritorno o due compagnie differenti, si rischia di perdere l’intero itinerario se non ci si presenta allo scalo.

    Il che vuol dire che sarebbe meglio farlo se abbiamo intenzione di effettuare un viaggio one way, ovvero scegliere il volo di ritorno nel caso in cui all’andata siamo andati con un altro mezzo, oppure il contrario.

    Consigli utili per viaggiatori Hidden City

    Ecco alcuni piccoli consigli per chi per la prima volta vuole provare l’ebbrezza della hidden city e “fregare” le compagnie aeree:

    • Porta solo il bagaglio a mano
      L’errore madornale che si può commettere è quello di portarsi anche il bagaglio da stiva, il motivo è semplice: il bagaglio da stiva finirà alla destinazione finale, non farà scalo con noi (in realtà si ma gli addetti lo porteranno direttamente all’interno dell’aereo successivo).
    • Porta il passaporto
      Anche se la nostra destinazione non prevede l’utilizzo del passaporto, magari la destinazione finale (reale) lo richiede, al gate rischiamo di essere rimbalzati o peggio ancora scoperti.
    • Non prenotare con miglia o sconti Frequent Flyer 
      Se la compagnia scoprisse ciò che abbiamo fatto, con tutta probabilità bloccherebbe il nostro account e così facendo perderemmo i privilegi acquisiti.
    • Non strafare
      Una volta l’anno va bene, una volta al mese assolutamente no, essere recidivi ci esporrebbe troppo e le compagnie effettuano controlli di questo genere.

    Le contromisure delle compagnie aeree

    Ovviamente questa pratica non è vista di buon occhio dalle compagni aeree che a loro volta cercano in tutti i modi di contrastare questo fenomeno. Per esempio la compagnia americana United Airlines ha fatto causa al sito Skiplagged chiedendo che venisse chiuso per concorrenza sleale. American Airlines ha recentemente “beccato” uno skiplagger e lo ha multato di 1.000 $, per violazione dei termini e condizioni del suo programma fedeltà “frequent flyer”.

    Lo Skiplagging è una pratica controversa, ha i suoi pro e i suoi contro, utilizzatela a vostro rischio e pericolo. In fondo, ci sono modi migliori per risparmiare sul volo!

    La normativa italiana

    Questo è uno di quei casi dove bisogna dire “per fortuna sono italiano”. La legge italiana vieta di annullare l’itinerario a chi “salta” un pezzo del biglietto prenotato, per questo Alitalia ha una pagina dedicata sul proprio sito che spiega come far valere i propri diritti.

    Come nel caso della legge europea che tutela i viaggiatori, anche in questo caso la norma si applica o si dovrebbe applicare a tutti i biglietti comperati in Italia, anche di altre compagnie aeree, ma è molto rischioso che venga rispettato da vettori non italiani. In ogni caso ecco cosa fare se vuoi “saltare” una tratta con Alitalia.

    Per i biglietti acquistati in Italia: in caso di mancato utilizzo, per qualsiasi motivo, del volo di andata (o di una tratta del volo di andata),  la richiesta di mantenere la validità del biglietto per il solo volo di ritorno può essere accolta, esclusivamente se previamente comunicata ad Alitalia, contattando il Contact Center al seguente numero  +39 06 65640 nei tempi di seguito specificati:

    • entro le 24 ore successive all’orario di partenza del volo di andata inutilizzato;
    • qualora l’orario di partenza del volo di ritorno sia entro le 24 ore dal volo di andata, la comunicazione al Contact Center dovrà pervenire almeno 2 ore prima della partenza del suddetto volo di ritorno.

    Il Contact Center provvederà a emettere un nuovo biglietto elettronico per l’itinerario modificato per il quale sarà necessario effettuare le operazioni di accettazione (check-in) sul sito (se disponibile) o in aeroporto.

    Qualora il passeggero non effettui la suddetta comunicazione, o la effettui dopo i termini indicati, Alitalia, ove vi sia disponibilità di posti sul volo di ritorno, si riserverà il diritto di richiedere il pagamento di un importo pari alla differenza tra il prezzo pagato per il biglietto precedentemente acquistato e il prezzo corrispondente alla tariffa più alta disponibile nella stessa classe/compartimento di viaggio,  applicabile all’itinerario modificato al momento della riemissione del biglietto, fatto salvo il caso in cui le regole tariffarie applicabili al biglietto originario siano più favorevoli per il passeggero.”

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno e per sempre se si spendono 12k euro all'anno
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno e gratis ogni anno successivo se si spendono 12k €
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.