Notizie

Piloti e crew già vaccinati, le compagnie aeree volano in sicurezza

Etihad Airways ha annunciato d’essere ufficialmente la prima compagnia al mondo ad aver vaccinato tutti i membri della forza lavoro…

Etihad Airways ha annunciato d’essere ufficialmente la prima compagnia al mondo ad aver vaccinato tutti i membri della forza lavoro “front-line”, quindi tutti i membri dell’equipaggio della propria flotta.

Un risultato eccellente da parte della compagnia, riuscita in quest’impresa in tempi rapidissimi senza la necessità di imporre, almeno sulla carta, il processo di vaccinazione. È stata lasciata libera scelta a tutti i dipendenti ma, al tempo stesso, Etihad si è tutelata in caso di eventuali casi di contagio.

La compagnia ha specificato, infatti, come non sarebbero stati corrisposti i dovuti stipendi ai non vaccinati, in caso di assenza per motivi di malattia, in relazione a contagi da Covid-19. Assoluta precedenza, ovviamente, al personale a stretto contatto con il pubblico. Ciò non vuol dire, però, che la compagnia abbia ignorato gli altri. Il vaccino è stato garantito al 75% del resto dei dipendenti.

A conti fatti è stato un 2020 a dir poco difficoltoso per i dipendenti Etihad. La compagnia vantava 20.457 impiegati a febbraio dello scorso anno. Una cifra comprendente anche 1.969 piloti e 4.817 membri d’equipaggio. Il Covid-19 ha stravolto l’equilibrio interno, portando a migliaia di licenziamenti.

Un processo che ha avuto inizio alquanto in fretta. I primi report di centinaia di licenziamenti risalgono a marzo 2020. I più recenti sono invece di novembre scorso, con la compagnia pronta a tagliare fino a 1.000 posti di lavoro, secondo Reuters.

Etihad

Singapore Airlines

Quella messa in atto dalle principali compagnie aeree mondiali è una corsa contro il tempo. Vaccinare il proprio equipaggio di bordo è fondamentale non soltanto per la sicurezza dei dipendenti, ma anche per tentare di accelerare il processo di ritorno alla normalità. Il mondo dei viaggi ha subito un colpo a dir poco duro durante il 2020 e quest’anno spera di riprendersi. Tutto passerà attraverso la garanzia data ai passeggeri di un volo quanto più sicuro possibile.

Singapore Airlines ha lavorato duramente per riuscire a raggiungere lo stesso obiettivo di Etihad. E ce l’ha fatta ma con un ritardo di meno di 48 ore. La compagnia ha annunciato d’aver fatto partire svariati aerei con un equipaggio di bordo totalmente vaccinato. Ciò comprende tutte e tre le linee aeree poste sotto l’egida del Gruppo SIA: Singapore Airlines, Silk Air e Scoot.

I primi voli sono già partiti l’11 febbraio 2021 da Singapore per Jakarta, Indonesia, Bangkok e non solo. Si tratta di un processo ancora in corso, con più del 90% del personale di bordo e dei piloti che hanno richiesto una dose del vaccino anti Covid-19. In breve tempo, dunque, aumenterà considerevolmente il numero di tratte totalmente sicure. Non vi è dubbio che, in vista della prossima estate, saranno svariate le compagnie in grado di vantare tale risultato.

EL AL Airlines

Si sta assistendo a una vera e propria “lotta di comunicati”. Se Etihad Airways ha annunciato d’essere stata la prima compagnia aerea ad aver vaccinato tutto il proprio equipaggio di bordo, piloti compresi, EL AL Airlines sottolinea, meno di 48 ore dopo, d’aver fatto ancora meglio. È di fatto la prima compagnia ad aver vaccinato tutti i propri dipendenti destinati ad avere rapporti con i passeggeri, tanto in volo quanto in aeroporto. Ciò comprende, dunque, anche gli addetti alla sicurezza.

La compagnia aerea di bandiera di Israele sfoggia il risultato raggiunti, così come il resto della nazione. Ad oggi, statistiche alla mano, Israele è ai primi posti al mondo in termini di vaccinazione. Questo si riflette, ovviamente, anche sulle proprie compagnie aeree. Eccellenti anche i risultati di Arkia Israeli Airlines, che pare aver garantito copertura vaccinale al 70% dei propri dipendenti. Israir vanta invece il 95% dei propri piloti vaccinati.