Recensioni

Recensione Korean Air Lounge Lounge Tokyo Narita

Quando sono in viaggio, e ho tempo per esplorare, cerco sempre di visitare quante più lounge aeroportuali possibili. Anche se…

Quando sono in viaggio, e ho tempo per esplorare, cerco sempre di visitare quante più lounge aeroportuali possibili. Anche se viaggio in economy e quindi non avrei diritto ad accedere alle sale vip. Come? Grazie alla mia tessera priority pass gratuita, che mi dà l’accesso a migliaia di lounge in tutto il mondo. La KAL Lounge di Tokyo è una di queste.

Accesso alla lounge

Le lounge KAL sono di proprietà della compagnia Korean e sono presenti in moltissimi scali internazionali. Ovviamente l’interesse del vettore è cercare di incassare il più possibile, per questo – quando non sono presenti voli Korean o la sala non è troppo affollata – viene aperta anche a tutti i titolari di priority pass.

Inoltre, essendo Korean membro di SkyTeam, è possibile accedere a questa lounge anche se si possiede uno status élite di una delle tante compagnie di questa alleanza. La sala è ubicata nel satellite 2 dell’aeroporto di Tokyo Narita a pochi passi dalla Delta Sky Lounge che viene consigliata (e che consigliamo) ai passeggeri Alitalia.

La prima cosa che ci ha stupito entrando in questa lounge, che è per ovvie ragioni molto più piccola di quella della compagnia americana, è che era quasi piena. Le ragioni dell’affollamento sono due: la presenza di un aereo in pista pronto alla partenza per Seoul e il fatto che la sala sia aperta anche ai possessori di carte di credito e tessere come Lounge Buddy e simili. 

Food & Beverage

Come spesso accade in queste lounge promiscue, ovvero quelle che servono sia i passeggeri business ed élite di una specifica compagnia che i possessori di alcune tessere e carte di credito, trovare buon cibo è una scommessa.

Devo dire, però, che nonostante fosse molto affollata era ben fornita sia come cibo che come bevande.

Ovviamente non possono mancare i box di cibo istantaneo, tanto popolari in questa parte del mondo.

Anche in questa lounge erano presenti gli spillatori automatici di birra, molto comodi dato che inclinando il bicchiere permettono all’utente di farsi una pinta senza dover litigare con la schiuma.

In generale l’offerta era adeguata, ma dato che era affollata alla fine abbiamo preferito spostarci e tornare nella più tranquilla e bella Delta Sky Lounge.

In conclusione

Negli aeroporti principali, come in questo caso, è difficile rimanere delusi dalle lounge. Da qui passano i passeggeri più importanti di tutte le compagnie del mondo è quindi necessario servirli e viziarli per non perderli a discapito della concorrenza. Per avere un termine di paragone, puoi curiosare dentro la Delta Sky Lounge dello stesso aeroporto.

Quella che mi ho appena raccontato resta la mia ultima esperienza in una lounge di queste dimensioni prima della pandemia. Adesso tutto è cambiato, come ho potuto constatare nella mia visita alle lounge di BA lo scorso dicembre e per certi versi non rimpiango affatto i vecchi tempi.

Il verdetto
Piccola e affollata, posizione comoda per i gate utilizzati da Alitalia, mezzo punto in più perchè aperta anche ai titolari di Priority Pass
6.5
Voto Location
6.5
F&B
6.5
Servizi
6

Pro

  • Giusta varietà di cibo e bevande
  • Posizione adatta ai passeggeri italiani
  • Ci si accede facilmente

Contro

  • Non troppo grande
  • Ci si accede TROPPO facilmente quindi è spesso affollata