Guide

Il travel hacking è una ottima soluzione per viaggiare con tutta la famiglia

Viaggiare con tutta la famiglia può essere oneroso, conciliare tutte le esigenze può essere stressante, trovare la giusta destinazione che…

Viaggiare con tutta la famiglia può essere oneroso, conciliare tutte le esigenze può essere stressante, trovare la giusta destinazione che tenga conto delle ferie e degli stop didattici è una vera e propria caccia all’ago nel pagliaio.

Con questa guida vogliamo cercare di spiegare perchè il reward travel, anche detto travel hacking, può essere un modo per una famiglia di sfruttare numerosi vantaggi sia economici che pratici.

Perchè se da una parte è vero che viaggiare in più persone richiede più punti, dall’altra è altrettanto vero che ogni famiglia ha una serie di uscite “fisse” che possono garantire un afflusso costante di punti sulle varie tessere.

Perchè servono le carte giuste

In una famiglia è più facile attuare delle strategie di gruppo, decidere quali carte di credito avere nel portafoglio, quali promozioni sfruttare, come impostare i pagamenti e su quale tipologia di carta addebitare le singole spese. Essere in due (o più) persone aiuta anche nella possibilità di poter sfruttare più volte la medesima promozione e quindi accumulare ancora più punti.

Come scegliere le carte giuste

E’ necessario decidere prima di tutto quali sono le abitudini e le capacità di spesa, oltre a quelli che saranno gli obiettivi per la raccolta punti dei prossimi due anni. In linea generale è bene scegliere sempre tenendo conto dei canoni annuali delle singole carte di credito.

Tutto questo avendo ben in mente quali saranno gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Se, per esempio, si vuole ottenere abbastanza punti per andare con tutta la famiglia a New York con Alitalia, si sceglieranno determinate strategie e carte. Se, al contrario, si vuole organizzare un giro in macchina del Portogallo si faranno scelte differenti.

Se vi piace prendere il volo più economico di Ryanair o EasyJet per andare a scoprire una città europea, avrete bisogno di una carta che porti benefici come le lounge negli aeroporti o le assicurazioni sul viaggio o sui noleggi delle auto.

La base del travel hacking è appunto quella di “studiare” le opportunità e poi mettere in pratica la strategia migliore che permetta di fare sempre più punti stando seduti sul divano.

I segreti per fare punti “gratis”

Andate al ristorante con gli amici? Pagare per tutti con la tua carta ti permette di accumulare punti (e guadagnare il cashback) e ti aiuta a raggiungere eventuali minimi di spesa utili a sbloccare dei bonus.

Fare le spese di tutti i giorni presso attività commerciali che hanno un programma fedeltà che permette di ottenere altri punti da convertire in miglia o altri vantaggi sempre collegati ai viaggi. Ne è un esempio la carta Payback che permette di guadagnare punti in tantissime insegne da trasformare poi in miglia Alitalia o in sconti negli hotel con Booking. Fare la spesa all’Esselunga permette di accumulare punti Fragola da trasformare in punti Avios, così come i punti Coop possono essere trasformati in punti Millemiglia.

Una pratica che consente di moltiplicare i punti senza spendere nulla è fare acquisti conto terzi. Avete amici che si affidano ai vostri consigli di viaggio per prenotare il volo? Fatelo per loro (come favore), utilizzando una carta di credito specifica potrete guadagnare moltissime miglia e ottenere lo status élite senza alcuno sforzo, se non anticipare il costo del biglietto.

Partite per un viaggio con gli amici, andate un weekend a Gardaland? Scegliete voi l’hotel tra quelli che permettono di accumulare più punti sulle prenotazioni di camere multiple, ognuno pagherà la sua stanza ma i punti saranno tutti sul tuo conto pronti per essere trasformati in soggiorni gratuiti alle Maldive, New York o Milano.

Bisogna stare molto attenti a tutte le varie promozioni: non sfruttare la possibilità di accumulare punti presentando amici e parenti è un peccato mortale. Così come alle offerte che permettono di ottenere importanti cashback sulla spesa, queste offerte si traducono in un risparmio che può aiutare ad abbassare o azzerare i canoni annuali delle singole carte di credito.

Quale strategia adottare

Applicare il concetto del “buon padre di famiglia” è la base di ogni strategia vincente. Sfruttare tutte le offerte, tenere sotto controllo le scadenze delle carte e non puntare troppo in alto, almeno quando si è dei novellini, per poi arrivare ad agguantare premi sempre più importanti e in grado di far trasformare i punti in risparmi da decine di migliaia di euro. Non è un gioco da ragazzi, ma è un gioco che regala grandi soddisfazioni.

P.S. Io ti consiglio di partire da qui, con American Express Oro: canone gratuito e strumento ideale per iniziare a muovere i primi passi in questo gioco.

American Express Oro
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
€150 di sconto spendendo almeno €500