Italiani in Portogallo, ora si può: porte aperte al turismo - The Flight Club
Notizie

Italiani in Portogallo, ora si può: porte aperte al turismo

Il Portogallo si aggiunge al novero di Paesi che guardano a maggio come al mese delle riaperture. È necessario attuare…

Il Portogallo si aggiunge al novero di Paesi che guardano a maggio come al mese delle riaperture. È necessario attuare programmi concreti per la stagione estiva, così da far ripartire il settore del turismo.

In questo articolo:

    Porte aperte da lunedì 17 maggio. Il Paese autorizza i viaggi all’estero verso destinazioni europee, consentendo al tempo stesso il ritorno del turismo “non essenziale”. In questo caso si fa riferimento ai viaggiatori provenienti dall’Unione Europea, dal Regno Unito e dai Paesi dell’area Schengen, seppur con alcune limitazioni.


    Portogallo - Lisbona

    Gli italiani possono volare in Portogallo?

    I turisti italiani possono prenotare serenamente le proprie vacanze in Portogallo per l’estate 2021? La risposta è sì e vale tanto per le località continentali che per le isole. L’Italia rientra nell’elenco dei Paesi con i quali sono stati ufficialmente riaperti i viaggi di piacere, al fianco di:

    • Paesi dell’Unione europea
    • Regno Unito
    • Paesi dell’area Schengen – Liechtenstein, Norvegia, Islanda e Svizzera

    Portogallo - Madeira

    Non è però un “liberi tutti” indiscriminato. Il Portogallo opera una distinzione anche tra i Paesi indicati. Occorre infatti vantare un numero di contagi uguale o inferiore a 500 per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni (L’Italia presenta, ad oggi, 322.891 positivi, in calo di 5.991 unità, con un tasso di positività del 2.9%).

    Ogni singolo viaggiatore dovrà fornire il risultato negativo di un test PCR per poi accedere alle regioni continentali o alle isole portoghesi. Ecco quali sono le linee guida da dover seguire:

    • È obbligatorio compilare il modulo “Passenger Location Card” (operazione da poter sbrigare online), al fine di facilitare il lavoro di tracciamento del governo portoghese
    • In caso di viaggio a Madeira o alle Azzorre è obbligatorio compilare il modulo “Regional Health Authority”. Si tratta di un’indagine epidemiologica che consente di controllare gli accessi alle isole. Un’operazione da svolgere tra le 12 e le 48 ore precedenti la partenza
    • I passeggeri provenienti da Brasile, Sud Africa, Cipro, Croazia, Francia, India, Lituania, Paesi Bassi e Svezia devono registrare i propri dati presso il seguente sito: travel.sef.pt, accettando di sottoporsi a un periodo di quarantena di 14 giorni dopo l’arrivo

    Portogallo - Algarve

    Cosa sapere

    Un chiaro segnale di riapertura da parte del Portogallo, che non prevede alcun periodo di quarantena obbligatorio per i passeggeri provenienti da numerosi Paesi, tra i quali l’Italia. Il principale “ostacolo” da superare è il test PCR negativo, divenuto ormai una costante ben nota.

    Sottoporsi a questa procedura è obbligatorio. Nessuno può dirsi escluso, il che porta al tema dei vaccinati. Il numero di cittadini italiani inoculati con la prima e la seconda dose è in costante crescita. Il Governo portoghese, però, non prevede ancora degli atteggiamenti più “leggeri” per tali soggetti. Anche loro devono dunque sottoporsi al test PCR per poter accedere al continente o alle isole.

    Portogallo - Sao Miguel - Azzorre

    Si può dire come il tampone negativo, da effettuare entro 72 ore dalla partenza, sia l’unica vera forma di controllo attiva, eccezion fatta per alcuni paesi, precedentemente indicati, per i quali è prevista la quarantena.

    Dall’1 maggio il Portogallo è fuori dallo stato d’emergenza. Il presidente Marcelo Rebelo de Sousa ha annunciato di non essere intenzionato a rinnovarlo. Parole risalenti a più di due settimane fa, che hanno dato il via a una convinta riapertura.

    Le misure attualmente in vigore sono decisamente meno stringenti, il che consente di programmare una vacanza in grande serenità. L’incidenza è di circa 70 casi per 100.000 abitanti, con il tasso di diffusione del Covid-19 più basso d’Europa.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno e per sempre se si spendono 12k euro all'anno
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno e gratis ogni anno successivo se si spendono 12k €
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.