Frequent Flyer

Aer Lingus, adesso paghi anche il bagaglio a mano

Quando le compagnie tradizionali copiano le low-cost difficilmente nasce qualcosa di positivo per il passeggero. Abbiamo già visto come British…

Quando le compagnie tradizionali copiano le low-cost difficilmente nasce qualcosa di positivo per il passeggero. Abbiamo già visto come British Airways e Lufthansa hanno lanciato il loro menu a pagamento per i clienti di economy o come Finnair abbia introdotto una tariffa light che di fatto, escludendo la poltrona, non include nulla nel biglietto.

Quanto annunciato oggi dalla compagnia irlandese recentemente approdata nell’alleanza OneWorld va in questa direzione.

Aer Lingus ha deciso di copiare quanto già messo in atto da Ryanair, EasyJet e le altre low-cost, costringendo i passeggeri che vogliono portare a bordo il bagaglio a mano a comprare l’imbarco prioritario.

In particolare, per i voli all’interno dell’Europa, i clienti dovranno pagare 5,99 € o 5,99 £ per “imbarco prioritario”, in caso contrario il bagaglio dovrà essere imbarcato, passando dal check-in, gratuitamente. Quando diciamo che si vuole copiare il peggio dei vettori a basso costo, è proprio questo il caso perché se il passeggero si presenterà al gate, senza priority ma con il bagaglio a mano, sarà costretto a pagare 35€ di penale.


L’unica differenza con i vettori no frill è che i passeggeri élite del programma fedeltà AerClub potranno essere esentati da questo ridicolo balzello. Ecco nel dettaglio per chi bagaglio a mano e imbarco prioritario è incluso automaticamente:

  • Soci Silver, Platinum e Concierge AerClub (non si applica agli accompagnatori)
  • Prenotazioni effettuate con le tipologie di tariffa Plus, Advantage e Aer Space
  • Adulti che viaggiano con un neonato
  • Clienti in coincidenza da e verso un volo transatlantico Aer Lingus o un volo in coincidenza con un partner interlinea

In conclusione

Mi sembra un goffo tentativo di raccogliere qualche spicciolo, dato che questa modifica si applica solamente ai passeggeri senza status che viaggiano con tariffe Saver ed esclusivamente in Europa, in un periodo dove il passeggero andrebbe coccolato e non rapinato.

Tra confini che si aprono e si chiudono nel giro di giorni, con passeggeri che devono fare i conti con tamponi, autocertificazioni, app e ogni altra diavoleria, ecco che una compagnia che dovrebbe essere premium si mette allo stesso livello di Ryanair e alla fine, come giusto che sia, ne uscirà con le ossa rotte.

American Express Oro
  • Cashback di 250€ spendendo 4000€ nei primi 180 gg
  • Quota gratuita il primo anno
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
Cashback da 250€ + Quota gratuita il 1° anno
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.