Notizie

Le regole per chi vuole andare in Thailandia, mancano 9 giorni alla riapertura di Phuket e Samui

Mancano 9 giorni, e qualche ora, alla data fatidica del 1° luglio, quando la Thailandia dopo oltre 18 mesi tornerà…

Mancano 9 giorni, e qualche ora, alla data fatidica del 1° luglio, quando la Thailandia dopo oltre 18 mesi tornerà ad accogliere i turisti a braccia aperte. Sì, perchè i viaggi non essenziali verso il paese asiatico sono consentiti essendo la Thailandia sempre stata nella green list europea.

Certo il protocollo noto come Phuket Sandbox non è ancora stato definito nei dettagli, o meglio è suscettibile di aggiustamenti/cambiamenti anche repentini, quindi in questo articolo cercheremo di pubblicare le informazioni più aggiornate possibili.

Per capire la situazione basta leggere la risposta che ci è stata inviata dall’Ambasciata Italiana della Thailandia: “al momento non ci sono ancora regole definitive”.

Importante da comprendere che mentre Phuket prevede libertà totale di movimento sull’isola per chi potrà entrare, a Samui la situazione sarà diversa e molto più rigida. Lo scopo del Governo è quello di individuare un protocollo univoco che poi sarà applicato a tutte le altre zone turistiche del paese sino ad arrivare ad ottobre ad una riapertura, quasi totale, di tutta la nazione.

Prima di partire

  • Richiedere il COE (certificato di ingresso)  su entrythailand.go.th
  • Provenire da un paese a rischio da basso a medio per Covid-19 e essere stato in quel paese per almeno 3 settimane. E’ possibile consultare la classificazione su questo sito (La pagina è in tailandese, ma i collegamenti di aggiornamento sono pubblicati in ordine cronologico)

Al momento l’Italia è nella fascia bassa dei paesi a medio rischio ed è probabile che con il prossimo aggiornamento salga nella fascia bassa.

  • Bisogna essere completamente vaccinati contro il Covid-19 da almeno 2 settimane prima della data del viaggio. Anche chi ha avuto il Covid deve essere vaccinato
  • E’ necessario mostrare un certificato di vaccinazione per confermare la vaccinazione
  • Il vaccino deve essere un marchio approvato dal Ministero della sanità pubblica o dall’Organizzazione mondiale della sanità
  • I bambini di età inferiore a 6 anni possono viaggiare con un tutore o un genitore completamente vaccinato
  • Bisogna avere un test Covid-19 negativo eseguito entro 72 ore dal viaggio
  • Richiesta un’assicurazione sanitaria specifica per le coperture in caso di Covid-19 con una copertura minima di US $ 100.000

Image by Michelle Raponi from Pixabay

All’arrivo in Thailandia

  • All’arrivo, si applicheranno le procedure standard di immigrazione e doganali, per i cittadini italiani è quindi ripristinato il VOA, ovvero il visto all’arrivo
  • Verranno effettuati test RT-PCR per lo screening del Covid-19
  • Obbligo installare l’applicazione per consentire il contact tracing per tutto il periodo di permanenza e in caso non si disponga di uno smartphone sarà consegnato un braccialetto per garantire il tracciamento
  • Trasferimento in hotel, prenotato in anticipo, in attesa dei risultati del test

A questo punto i due percorsi si diversificano

Phuket

  • La struttura prenotata deve essere un alloggio certificato SHA Plus
  • Ricevuto esito negativo del test, è consentito spostarsi liberamente sull’isola

Samui

  • Deve essere un alloggio riconosciuto per la quarantena dal ministero della sanità
  • Una volta che il test è negativo, i viaggiatori possono uscire dalla stanza ma devono rimanere all’interno della struttura per la quarantena

La vacanza in Thailandia e gli spostamenti

Tutti i turisti sono tenuti ad attenersi alle linee guida del ministero della salute: distanziamento sociale, uso della maschera, lavaggio delle mani, controllo della temperatura, test per Covid-19 e uso della app.

Phuket

  • Si potrà soggiornare quanto si vuole sull’isola, in caso di vacanza inferiore a 14 giorni si potrà ripartire solo con un volo diretto sempre dall’aeroporto di Phuket
  • Si dovrà stare in una struttura certificata SHA Plus e si potrà cambiare dopo i primi 14 giorni
  • A partire dal 15° giorno si potrà lasciare la provincia di Phuket  e viaggiare in altre zone della Thailandia senza alcuna limitazione se non quella della durata del visto

Samui

  • Giorni 1-3: ci si può spostare solo all’interno della struttura dove si è ospitati
  • Giorni 4-7: si può uscire sfruttando la bolla turistica in aeree specifiche a Koh Samui
  • Giorni 8-14: ci si può spostare liberamente a Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao

Spostarsi verso altre zone della Thailandia

  • Bisogna dimostrare che il soggiorno minimo di 14 giorni è stato completato
  • Bisogna seguire le linee guida e le restrizioni dichiarate dalla provincia di destinazione

Come volare in Thailandia

Le principali compagnie aeree hanno pubblicato i propri voli verso Phuket: abbiamo parlato di quelli speciali di Thai Airways (che però non decollano dall’Italia), ci sono poi interessanti proposte da parte di Qatar Airways che offre biglietti di a/r a meno di 600€.

Oltre a Qatar, anche Emirates ed Etihad hanno attivato voli verso l’isola del sud est asiatico quasi giornalieri e tutti a tariffe interessanti. Così come la possibilità di sfruttare i vettori che offrono, compreso nel biglietto aereo, anche la copertura per il Covid che è uno dei requisiti richiesti per avere il permesso di ingresso nel paese.

American Express Oro
  • Quota gratuita il primo anno poi 14€/mese
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
250 e di sconto su Amazon.it