Guide

Covid, voucher e rimborsi: le policy delle principali compagnie aeree

L’aumento delle vaccinazioni sta consentendo una generale riapertura. Il mondo dei viaggi è ripartito, anche se il 2020 ci ha…

L’aumento delle vaccinazioni sta consentendo una generale riapertura. Il mondo dei viaggi è ripartito, anche se il 2020 ci ha insegnato come le sorprese amare siano dietro l’angolo a causa del Covid. Prima di prenotare un biglietto per un viaggio, si consiglia sempre di controllare le policy delle compagnie prese in considerazione. In questo modo si avrà certezza del trattamento che si riceverà in caso di necessità di eventuali cancellazioni. Ecco, dunque, quali sono le policy di rimborso delle più note compagnie aeree in Europa.

Viaggio Covid-19 - N26

Alitalia

In caso di voli cancellati o che abbiano accumulato un ritardo superiore alle 5 ore, Alitalia propone ai propri clienti le seguenti opzioni tra le quali scegliere:

  • modifica della prenotazione (modifica dell’itinerario): priva di integrazione tariffaria, per viaggiare, ove possibile, nei 7 giorni precedenti o successivi alla data del volo cancellato. Modifica da effettuare entro la data di partenza prevista o del volo già offerto dalla compagnia
  • cambio prenotazione (modifica della destinazione): eventuale integrazione tariffaria, per viaggiare entro 1 anno dalla data del volo cancellato
  • rimborso del biglietto
  • voucher nominativo: importo pari al valore del biglietto acquistato, maggiorato da un ammontare fisso. 15 euro nel caso di volo di medio raggio cancellato, 60 euro nel caso di volo a lungo raggio

È innegabile, però, come in alcuni casi i passeggeri possano decidere di non volare, come previsto, a causa di sopraggiunte notizie relative al Covid-19. Alitalia garantisce forme d’assistenza e rimborso in questi casi:

  • passeggeri con biglietto acquistato entro il 30 aprile 2020, con data di viaggio tra l’1 ottobre 2020 e il 30 aprile 2021
  • passeggeri con biglietto acquistato tra l’1 agosto 2020 e il 31 luglio 2021, con data di viaggio tra l’1 ottobre 2020 e il 31 dicembre 2021

Nel caso di impossibilità sopravvenuta a utilizzare il biglietto, che si tratti di positività al Covid o meno, così come nel caso in cui venga meno la motivazione del viaggio, sarà possibile scegliere tra le seguenti opzioni:

  • cambio della prenotazione, per viaggiare entro 1 anno dalla data prevista, con eventuale integrazione tariffaria
  • rimborso del biglietto
  • voucher nominativo

Lufthansa

Ciò che Lufthansa offre ai propri clienti è flessibilità. Viene dunque garantito un cambio di prenotazione per tutte le tariffe e i biglietti, in relazione a voli a corto, medio e lungo raggio. La diffusione del Covid-19 richiede un adattamento della policy ed è quanto avvenuto. Per quanto concerne le cancellazioni, poi, ecco cosa propone la compagnia: “Si ricordi che in caso di cancellazione del volo da parte della compagnia aerea, avrà sempre diritto ad essere riprotetto su volo alternativo salvo disponibilità oppure ad ottenere il rimborso completo del suo biglietto”.

Air France

Con Air France è possibile chiedere un voucher o un rimborso in caso di problematiche legate alla crisi sanitaria. Ecco le differenze da sottolineare:

  • volo cancellato a causa dell’emergenza Covid: si può chiedere voucher o rimborso
  • rinuncia al volo a causa della crisi sanitaria: si può richiedere un voucher

Per ottenere un voucher o un rimborso, si legge, è necessario recarsi nella sezione “Le sue prenotazioni”, così da poter svolgere l’intera procedura online. Nel caso in cui tale opzione non fosse disponibile, si dovrà compilare il seguente modulo.

green pass eu

Ryanair

Non sono mancate polemiche sul fronte rimborsi Ryanair. Basti pensare all’azione mossa da parte dell’Antitrust contro la compagnia in merito alle pratiche commerciali adottate per il rimborso dei voli cancellati.

Il vettore offre due vie per ottenere quanto spetta ai passeggeri. È possibile richiedere un rimborso economico compilando un modulo specifico. In alternativa si può optare per un voucher, da sfruttare nell’arco di 18 mesi. È così possibile ri-prenotare lo stesso volo o cambiare itinerario. Qualora non venisse sfruttato il voucher, la compagnia provvederà a risarcire economicamente l’utente, rimborsandolo. Nel caso in cui il voucher venisse utilizzato soltanto parzialmente, dopo i 18 mesi si riceverà un rimborso della somma restante.

Easyjet

Easyjet avverte tempestivamente i propri passeggeri in caso di cancellazioni, offrendo all’interno delle e-mail inviate una chiara delucidazione delle opzioni a disposizione. Si ha la possibilità di ricevere un voucher equivalente alla cifra spesa per la prenotazione. In alternativa si può richiedere un rimborso attraverso la sezione Gestione prenotazioni.

Fino al 30 settembre, considerando i tanti dubbi relativi al mondo dei viaggi, è consentito modificare il volo in qualsiasi momento, fino a 2 ore prima della partenza.

Volotea

L’unico caso per il quale Volotea prevede un rimborso economico è quello in cui sia il vettore ad annunciare la cancellazione del volo. In questo particolare periodo storico esiste, però, un’eccezione Covid.

Tre le opzioni fornite via mail in caso di cancellazione o rinvio:

  • accettare il nuovo orario
  • optare per una data differente (entro 7 giorni dalla data del volo originale)
  • rimborso dell’importo

Nel caso in cui l’ostacolo riguardasse esclusivamente l’utente, viene offerta una copertura assicurativa gratuita, inclusa in tutti i voli. Qualora il passeggero fosse positivo al Covid, fino a 14 giorni prima del volo, potrà ottenere il rimborso totale della tua prenotazione. Occorre mettersi in contatto con la compagnia e inviare un certificato ufficiale che attesti l’esito positivo del test.

Vueling

Sul proprio sito ufficiale, Vueling parla di imprevisti Covid e di come la compagnia si comporti per aiutare i propri passeggeri. In caso di positività si richiede l’accesso alla sezione Inviaci un messaggio. Nel modulo si potranno contrassegnare le seguenti opzioni: Privato>Richiesta>Rimborso>Certificato medico.

Non è da escludere, però, l’ipotesi che il luogo di destinazione o origine impongano nuove regolamentazioni e restrizioni. In questo caso è possibile gestire la propria prenotazione tramite app o sito, richiedendo un voucher o un rimborso.

American Express Oro
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
€200 extra cashback spendendo almeno 1000€