Carte di credito

Gli Stati Uniti riaprono: ecco come andarci a Natale gratis usando punti e miglia

E’ durato 18 mesi il divieto di ingresso negli USA per gli europei, italiani inclusi. Un divieto che non fermava…

E’ durato 18 mesi il divieto di ingresso negli USA per gli europei, italiani inclusi. Un divieto che non fermava i passeggeri in base al passaporto, ma in base al fatto che erano transitati, o meno, nell’area Schengen, in UK, Brasile e pochissime altre nazioni al mondo.

Ora che l’amministrazione Biden ha ufficializzato la riapertura a tutti i passeggeri vaccinati, è il momento perfetto per staccare un biglietto premio e volare negli USA usando le miglia.

Le opportunità sono tantissime e il superbonus da 200k punti MR potrebbe essere la scusa perfetta per diventare titolari di American Express Platino e volare negli USA senza pagare il biglietto sfruttando i tantissimi benefit come l’assicurazione viaggi, anche Covid-19, compresa nella quota. 

Con l’eliminazione del ban, sarà logico aspettarsi una risposta immediata con le compagnie che aggiusteranno immediatamente i propri operativi per rispondere a quella che sarà sicuramente un boom di domanda per i primi mesi, periodo Natalizio incluso.

La notizia non poteva arrivare in un momento peggiore per ITA, la nuova compagnia aerea inizierà a volare dal 15 ottobre e ha appena ricevuto il via libera dal ministero dei trasporti americani ad operare voli verso gli States, ma è ancora lontana dal decollo.

Mentre questa estate gli americani hanno potuto spostarsi verso l’Unione Europea, non è stato così per chi voleva fare il percorso inverso. Non si tratta solo di turismo, ma anche di tutti quegli spostamenti di lavoro che vengono fatti senza la trafila del visto specifico. 

Prima di tutto bisogna richiedere il visto

Quando è scoppiata la pandemia e l’amministrazione Trump aveva imposto il ban per i passeggeri da tutto il mondo, erano stati annullati tutti i visti emessi tramite il sistema ESTA. Questo vuol dire che la prima cosa da fare è richiedere immediatamente un nuovo visto, perchè tutti quelli emessi prima del nuovo annuncio di Biden sono stati annullati, anche se la data originale di scadenza (2 anni di validità) non è ancora raggiunta.

Quindi per prima cosa rinnova il permesso prima di atterrare a New York e venire rispedito a casa.

Come andare negli USA usando punti e miglia

Mai come quest’anno sarà facile volare negli USA usando punti e miglia, solitamente i posti premio da e per gli Stati Uniti  sono quelli più complicati da prenotare dato che vengono presi con mesi e mesi d’anticipo, ma quest’anno tutto è diverso, il mondo dei viaggi è stato stravolto e per anni non sarà più come prima.

Per chi in questi mesi ha accumulato centinaia di migliaia di punti è arrivato il momento di passare alla cassa e fare veri e propri affari last minute.

I voli diretti dall’Italia verso gli Usa sono operati dalle compagnie americane, da Emirates che collega Malpensa con New York e da Neos che ha iniziato a volare questa estate sempre da MXP verso Newark, il secondo scalo di riferimento per chi vola verso la Grande Mela.

L’assicurazione viaggio

Nel nuovo mondo avere una assicurazione che copra ogni possibile imprevisto sarà praticamente obbligatorio, anche per spostamenti in UE, figuriamoci se il viaggio è oltre oceano.

La Amex Platino comprende una serie di coperture assicurative, anche per problematiche relative al Covid-19, e tutela tutta la famiglia del viaggiatore gratuitamente. Questa copertura assicurativa permette di ammortizzare da sola oltre il 50% del costo annuale della carta di credito, ovvero il canone di 60€/mese. Senza dimenticare che l’assicurazione vale per tutti i viaggi, non per solo una vacanza.

Usare punti e miglia o pagare cash?

Questa è una domanda la cui risposta normalmente dovrebbe essere punti e miglia, ma quest’anno tutto è diverso. In questi mesi abbiamo visto tariffe iperscontate per volare negli USA in classe business anche a meno di 1000€, questo però era prima dell’apertura delle frontiere. Adesso è prevedibile che con l’aumento della domanda, le compagnie cerchino immediatamente di incassare più denaro possibile e quindi è lecito aspettarsi un aumento del costo dei biglietti.

Alcune idee per volare usando i punti

Una soluzione molto interessante è sicuramente Iberia: se si opta per questa compagnia,  il mio consiglio è quello di prenotarsi in autonomia un volo verso la capitale iberica e prenotare il biglietto premio da Madrid verso gli USA. I biglietti partono da solo 17mila Avios per l’economy e da 34k per la business class. Avios è uno dei programmi partner di American Express è quindi un gioco da ragazzi convertire i punti Membership Rewards in punti Avios.

Uno strumento molto interessante per cercare posti premio è sicuramente Seatspy che permette di controllare le disponibilità e i costi dei biglietti premio di 7 compagnie aeree.

British Airways

Sempre rimanendo in casa Avios, tantissima la disponibilità con il vettore britannico passando da Londra per andare nella Grande Mela, ma BA ha collegamenti verso tantissime destinazioni USA: da Los Angeles a Miami, da Denver a Las Vegas.

Il costo del biglietto premio parte dai 60k punti Avios, molto più caro di Iberia, ma mette a disposizione molti più voli e destinazioni.

Emirates

Una scelta molto interessante per gli italiani che vogliono trasformare punti Membership Rewards in voli aerei è sicuramente quella di trasformarli in punti Skywards.

Volare con una delle migliori compagnie del mondo in business class è una vera esperienza, il volo da Milano a New York ha un costo che parte a/r da 90k punti Skywards + 134€ di tasse.

In pratica con il bonus di benvenuto, chi diventa titolare Amex Platino può staccare due biglietti senza pagare (quasi) nulla e vivere una vera esperienza a 30mila piedi.

Non pagare l’albergo e mangiare a scrocco

Non ci sono solo i voli che possono essere prenotati usando i punti e le miglia. E’ possibile dormire gratis usando i punti delle catene alberghiere. Sempre trasformando, ad esempio, i punti Membership Rewards in punti dei programmi fedeltà Hilton Honors e Marriott Bonvoy.

Possedere la carta Platino vuol dire avere tantissimi vantaggi in migliaia di hotel in tutto il mondo. Upgrade gratuiti di stanza, colazioni comprese nel prezzo della sola camera, late check-out e molto altro ancora.

Solo per il fatto di essere titolare, si otterranno tariffe dedicate e molti benefit che si traducono in notevoli risparmi, a volte anche nel dimezzamento di quello che sarebbe il costo del soggiorno.

In conclusione

Dopo la notizia della riapertura delle frontiere, i posti premio per il periodo di Natale stanno andando via alla velocità della luce. Se non ti interessa il mese di dicembre, la disponibilità nel 2022 a partire dalla primavera fino a tutta l’estate è altissima e ci sono delle vere e proprie offerte per volare negli USA con una manciata di punti.

American Express Oro
  • Quota gratuita il primo anno poi 14€/mese
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
Quota gratuita il primo anno