Notizie

Best in travel, i migliori viaggi del 2022 secondo Lonely Planet

Dove andare in vacanza nel 2022, ora che il mondo ha riaperto (o perlomeno ha ricominciato a farlo)? Un'indicazione arriva…

Dove andare in vacanza nel 2022, ora che il mondo ha riaperto (o perlomeno ha ricominciato a farlo)? Un’indicazione arriva dai Best in travel di Lonely Planet che, come negli anni precedenti, ha creato tre Top Ten: i Paesi da visitare nel 2022, le regioni e le città. Ed è proprio tra le città, che l’Italia s’è meritata una menzione: Firenze è una Best in travel 2022 secondo la “bibbia del viaggiatore”, perché? “Sta sbocciando ancora una volta con novità e percorsi artistici sempre più emozionanti alla scoperta, per esempio, di angoli finora sconosciuti e lontani dal centro e di nuovi hub creativi”.

Best in travel, i Paesi da visitare nel 2022

  1. Isole Cook – chiuse al turismo
  2. Norvegia – aperta
  3. Mauritius – aperte con corridoio
  4. Belize – gli italiani non possono andarci per turismo
  5. Slovenia – aperta
  6. Anguilla – gli italiani non possono andarci per turismo
  7. Oman – gli italiani non possono andarci per turismo
  8. Nepal – gli italiani non possono andarci per turismo
  9. Malawi – gli italiani non possono andarci per turismo
  10. Egitto – aperto con corridoio Sharm El Sheikh e Marsa Alam

Il Paese da visitare nel 2022, secondo i Best in travel, sono dunque le Isole Cook (15 isole vulcaniche nel cuore del Sud Pacifico). Il motivo? Le tradizioni polinesiane autentiche e le strategie turistiche incentrate sulla sostenibilità. La Norvegia è da vedere perché è il miglior posto sulla Terra in cui vivere, le Mauritius chiudono il podio con la loro capacità di favorire l’isolamento in un luogo che Mark Twain paragonò al paradiso. Il Belize ha la seconda barriera corallina più grande del pianeta, la Slovenia ha fatto del verde uno stile di vita, Anguilla è per chi rifugge i resort in favore di soggiorni sobri ed ecologici. L’Oman ha un turismo incentrato sulla gente del posto, il Nepal è la destinazione perfetta per chi vuole evadere dal mondo, il Malawi regala un’esperienza di safari inedita. Infine l’Egitto, che si prepara a commemorare il centenario della scoperta della tomba di Tutankhamen con l’apertura di nuovi musei.

best in travel

Isole Cook, Pixabay

Le regioni da vedere nel 2022

  1. Fiordi Occidentali, Islanda – aperta
  2. West Virginia, USA – aperta
  3. Xīshuāngbǎnnà, Cina – gli italiani non possono andarci per turismo
  4. Costa del Kent, Inghilterra – aperta
  5. Puerto Rico, Caraibi – gli italiani non possono andarci per turismo
  6. Shikoku, Giappone – chiusa al turismo
  7. Deserto di Atacama, Cile – chiusa al turismo
  8. Scenic Rim, Australia – chiusa al turismo
  9. Vancouver Island, Canada – aperta
  10. Borgogna, Francia – aperta

La miglior regione da visitare nel 2022 si trova in Islanda: i Fiordi Occidentali, collegati al resto del Paese da un istmo largo 7 chilometri, sono lontani dal turismo di massa e regalano paesaggi mozzafiato. Anche il West Virginia è fuori dalle solite rotte, tanto più ora che gli Stati Uniti hanno appena riaperto, e così pure la cinese Xīshuāngbannà. La Costa del Kent ha iconiche scogliere bianche, che mirano ad ottenere lo status di Patrimonio dell’Unesco, Puerto Rico risolleva l’anima, Shikoku si allontana dai tradizionali percorsi turistici del Giappone. Il Deserto di Atacama è lo spazio vuoto per eccellenza, e permette d’osservare le stelle come nessun altro posto al mondo. La Scenic Rim è risorta dagli incendi della Black Summer con rinnovato entusiasmo e nuove attrattive, Vancouver Island è stata eletta a meta trendy dai surfisti. Infine, la Borgogna è la destinazione ideale per vivere in una sola volta tutti gli elementi distintivi della Francia.

Fiordi Occidentali, Wikipedia

Le città da visitare nel 2022

  1. Auckland, Nuova Zelanda – chiusa al turismo
  2. Taipei, Taiwan – i turisti, anche se vaccinati, devono sottoporsi a 14 giorni di quarantena in una struttura sanitaria indicata dal Governo
  3. Friburgo, Germania – aperta
  4. Atlanta, USA – aperta
  5. Lagos, Nigeria – gli italiani non possono andarci per turismo
  6. Nicosia, Cipro – aperta
  7. Dublino, Irlanda – aperta
  8. Mérida, Messico – gli italiani non possono andarci per turismo
  9. Firenze
  10. Gyengju – autoisolamento monitorato per 14 giorni ai turisti anche vaccinati

La città da visitare nel 2022 è Auckland che, con la chiusura al mondo, ha riscoperto la scena culturale e creativa locale. Taipei merita d’essere scoperta, con la cultura LGBTQ+ progressista che convive con le antiche tradizioni religiose, Friburgo è tra le città più giovani e sostenibili della Germania. Atlanta ha l’attivismo nell’anima, Lagos è una vibrante metropoli con feste in spiaggia al ritmo di champagne, Nicosia ha visto nascere numerosi progetti culturali durante la pandemia. Dublino ha gente cordiale e nuovi elementi di diversità, Mérida fonde storia, cultura e natura. E se Gyeongju è un ottimo modo di riprendere a viaggiare dopo il lockdown, Firenze… è sempre Firenze!

American Express Oro
  • Cashback di 250€ spendendo 4000€ nei primi 180 gg
  • Quota gratuita il primo anno
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
Cashback da 250€ + Quota gratuita il 1° anno
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.