Guide

Come andare in centro a New York dall’aeroporto JFK

L'aeroporto di New York dedicato all'ex presidente John Fitzgerald Kennedy, meglio noto come JFK, è il principale scalo internazionale della…

L’aeroporto di New York dedicato all’ex presidente John Fitzgerald Kennedy, meglio noto come JFK, è il principale scalo internazionale della Grande Mela. Il secondo scalo è quello ubicato dall’altra sponda del fiume Hudson: il Newark in New Jersey.

Gli altri aeroporti La Guardia e Islip sono invece dedicati ai voli nazionali e diretti verso Canada, Messico e Caraibi.

Quale terminal del JFK

Gli aeroporti negli Stati Uniti hanno funzionano diversamente rispetto a quelli italiani. Se, ad esempio, da Roma Fiumicino i voli intercontinentali partono tutti dal Terminal 3, così come a Malpensa sono tutti operati dal terminal 1, negli USA i terminal di tutti gli aeroporti principali sono divisi tra le varie compagnie. Questo vuol dire che i vettori americani operano, salvo casi particolari, da un solo terminal. Le altre compagnie sono sparse per gli altri terminal, senza un vero senso logico o di alleanza.

Ecco dove operano i principali vettori nei vari terminal al JFK

Terminal 1

ITA Airways
Air France
Lufthansa
Turkish

Terminal 4

Delta
Emirates
Etihad
Swiss
Virgin Atlantic

Terminal 5

JetBlue

Terminal 7

British Airways
ANA
United
Aerolinas Argentinas
Iberia

Terminal 8

American Airlines
Qatar
Finnair

Come spostarsi da o per l’aeroporto JFK

Purtroppo la metro di New York non è paragonabile a quella di Londra o di altre grandi città come Hong Kong o Dubai. La metropolitana non è collegata con l’aeroporto, quindi non sarà possibile prendere un treno che dal JFK fino a Manhattan o una altra zona della città senza dover fare almeno un cambio.

Se ci si vuole spostare con questo mezzo di trasporto pubblico, è bene ricordarsi che anche le stazioni della metro a NY non sono tra le più moderne ed efficienti. Questo vuol dire che molte fermate non sono dotate di scale mobili o ascensori, e se ci si deve spostare con una o più valige è una questione da tenere in considerazione.

Dall’aeroporto bisogna prendere l’AirTrain, una monorotaia che collega i vari terminal tra di loro con i parcheggi dello scalo e la stazione della metro Jamaica, capolinea delle linee E, J, Z. Qui si dovrà prendere un treno che in circa 60 minuti, ritardi permettendo, arriverà a Downtown Manhattan per poi risalire tutta la penisola fino al Bronx. Il costo è di 11.5$ a passeggero.

Ci sono poi varie modalità di trasporto su gomma, come i bus che dai vari terminal arrivano in centro a Manhattan e che costano indicativamente tra i 16 e i 18$.

Ci sono anche i minibus che effettuano servizio dall’aeroporto verso tutti i principali hotel della Grande Mela. Qui il tempo di viaggio dipende molto dal percorso e dalle fermate che vengono effettuate. Il costo è simile a quello del bus.

Tra queste due soluzioni bisogna valutare il tempo di viaggio che può essere più lungo con il minibus, però nel secondo caso si viene lasciati davanti alla porta dell’hotel e non a Grand Central.

C’è ovviamente la possibilità di prendere un taxi, le classiche macchine gialle. La tariffa da/per JFK è fissa a 52$ + tasse, quindi poco meno di 60$, il tempo dipende dal traffico, ma essendo una tariffa fissa non cambierà se ci si impiegheranno 90 minuti anziché i classici 45.

Ci sono poi le auto private, come i servizi di Limousine o di ridesharing come Uber e Lyft. Nel primo caso la tariffa è fissa e a persona, con un costo minimo di circa 120$. Nel secondo caso il costo dipende dal traffico e dalla domanda, in ora di punta il viaggio da Manhattan all’aeroporto può costare anche 170$, al contrario se non c’è tanto traffico il costo è leggermente superiore a quello del taxi tradizionale.

In conclusione

Personalmente preferisco il taxi, comodo veloce e sicuro. Se si viaggia in famiglia di 3/4 persone il costo è inferiore a qualsiasi altro mezzo di trasporto ed in assoluto il più comodo. La limousine è una esperienza che si può provare per togliersi lo sfizio.

La metro è l’ultimo dei mezzi che ha senso prendere, non è la più comoda tantomeno la più veloce e il costo, rispetto al bus/minubus, è inferiore di pochi dollari.

American Express Oro
  • Quota gratuita per sempre spendendo 12.000 euro all'anno
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
Quota gratuita il 1° anno
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.