Notizie

Variante Omicron, Singapore e Thailandia chiudono le porte ai viaggiatori stranieri

In meno di 24 ore i due paesi asiatici, gli unici ad aver intrapreso una vera riapertura delle frontiere ai…

In meno di 24 ore i due paesi asiatici, gli unici ad aver intrapreso una vera riapertura delle frontiere ai turisti di tutto il mondo, hanno deciso di sospendere l’emissione di nuovi permessi fino al nuovo anno in attesa di comprendere meglio come reagire ai nuovi focolai e alla variante Omicron.

Ieri è stata la Thailandia a stoppare fino al prossimo 9 gennaio l’emissione dei Thai Pass, ovvero i permessi di ingresso nel Regno ai turisti vaccinati. Il protocollo Test & GO, attivato lo scorso primo novembre, permetteva ai visitatori di oltre 60 nazioni, italiani compresi, di recarsi nel paese asiatico effettuando un tampone PCR all’arrivo e, in caso di esito negativo, spostarsi liberamente in tutta la nazione.

Da ieri l’emissione dei nuovi permessi è sospesa, ma tutti i viaggiatori in possesso dell’autorizzazione ottenuta prima dello stop potranno comunque entrare, secondo il vecchio protocollo. Unica differenza è che dovranno sottoporsi ad un secondo tampone entro il settimo giorno dall’arrivo a Bangkok o nelle altre zone aperte ai turisti. Di fatto l’unico modo per poter andare in Thailandia, sino a quando non sarà ripristinato il Thai Pass resta il Phuket Sandbox, aperto a vaccinati e non, protocollo attivo dallo scorso luglio e che ha continuato ad essere operativo per tutti i viaggiatori esclusi dal Test & Go.


Oggi invece è stato il turno di Singapore, il governo della città Stato ha sospeso l’emissione dei permessi tramite il protocollo delle Vaccinated Travel Lane, ovvero il corridoio turistico che permetteva anche agli italiani di viaggiare per qualsiasi motivazione nella nazione asiatica.

Fino al 20 gennaio non saranno rilasciati più permessi e solo i viaggiatori in possesso del VTL pass potranno entrare nel paese nel prossimo mese.

In conclusione

La variante Omicron ha riportato tutti i governi a ridefinire i propri piani di aperture, abbiamo visto come Israele abbia già deciso di riaprire le frontiere, mentre in questo caso vediamo due azioni contrarie da parte di due nazioni che sono state tra le più rigide in materia di viaggi nei primi 18 mesi di pandemia. Adesso non resta che aspettare e vedere cosa accadrà nei primi mesi del 2022 per capire se, passato il periodo festivo, le cose torneranno quasi come prima.

 

American Express Oro
  • Cashback di 250€ spendendo 4000€ nei primi 180 gg
  • Quota gratuita il primo anno
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
Cashback da 250€ + Quota gratuita il 1° anno
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.