ITA Airways la partenza a ostacoli del programma Volare - The Flight Club
Frequent Flyer

ITA Airways la partenza a ostacoli del programma Volare

Ieri abbiamo scritto di come, con grande sorpresa, nella casella di posta degli iscritti al programma Volare sia stata recapitata…

Ieri abbiamo scritto di come, con grande sorpresa, nella casella di posta degli iscritti al programma Volare sia stata recapitata la tessera del nuovo frequent flyer di ITA Airways. Dico con sorpresa perchè l’invio era atteso entro la fine di febbraio e invece è arrivata molto prima del previsto.

In questo articolo:

    Il programma Volare ha, secondo quanto dichiarato dal management, poco meno di 230 mila iscritti. Di questi iscritti quasi uno su cinque è frutto della campagna di status match lanciata il 15 ottobre e terminata, dopo una proroga, il 31 dicembre.

    Abbiamo creato su FB un gruppo dedicato alle discussioni sul programma volare, se sei interessato iscriviti.


    Secondo i dati resi pubblici, sono state quasi 49 mila le richieste di status match, di cui il 66% è arrivato da ex clienti Millemiglia. Molti di questi ieri hanno però ricevuto comunicazioni errate.

    C’è chi ha ricevuto una mail con una tessera intestata ad altri, c’è chi ha ricevuto uno status differente rispetto a quello comunicato con l’esito dello status match e chi non ha proprio ricevuto alcuna comunicazione. La notizia ha già fatto il giro del web, così come moltissima risonanza aveva avuto la campagna di status match.

    Cosa non torna ancora del programma fedeltà Volare

    Ci sono ancora tantissime incognite in merito al nuovo frequent flyer di ITA Airways, e bisogna ammettere che le comunicazioni da parte del vettore a riguardo sono molto lacunose.

    Altavilla nel corso della sua audizione della settimana scorsa aveva elogiato l’esito della campagna così come la qualità degli iscritti rispetto alla vecchia platea Millemiglia, però è ovvio che nei 49mila iscritti ci sono anche tantissimi utenti che (probabilmente) non metteranno mai piede su un volo ITA e che hanno aderito solo per poter sfruttare i benefit previsti dallo status Elite Plus nell’alleanza SkyTeam.

    La prima cosa che non torna è che lo status per tutti scadrà a gennaio 2023, come previsto al lancio, peccato che il programma decollerà con 2 mesi di ritardo e che ancora oggi non si hanno informazioni su quanti punti e quali criteri saranno necessari per rinnovare le tessere. Anzi, se nella precedente comunicazione si parlava di avvio della seconda fase entro fine febbraio, nella mail di ieri si è passati al primo marzo. Quindi mi sarei aspettato una proroga d’ufficio almeno a marzo/aprile 2023.

    E’ bene ricordare che ogni programma ha la sua regola per la scadenza dello status, moltissimi usano la data di iscrizione mentre altri fine anno, quindi Volare poteva tranquillamente allungare il livello e far contenti tutti.

    Sulla questione delle lounge però c’è qualcosa che proprio continuo a non capire. ITA Airways è membro SkyTeam, quindi tutti gli iscritti Premium ed Executive dovrebbero poter utilizzare qualsiasi lounge dell’alleanza o di una sua compagnia. Invece ITA sul proprio sito stila una lista di lounge accessibili ai propri clienti.

    Se da un lato è ottimo sapere che si avrà accesso anche alle lounge dove non sono presenti vettori SkyTeam, non si capisce perché siano inserite anche quattro lounge Skyteam e non semplicemente una dicitura dove si specifica che i viaggiatori business o i possessori di un biglietto SkyPriority possono accedere anche a tutte le lounge  -ad esempio quella nuovissima, e bellissima, di Parigi CDG – come dovrebbe essere grazie appunto all’alleanza SkyTeam.

    Capisco, ad esempio, che ITA Airways non abbia fatto alcun accordo con il gestore delle lounge di Nizza, ma capisco molto meno che sia stato chiuso un accordo in Italia solo con la lounge dell’aeroporto di Torino Caselle, e non con le altre presenti sul territorio dove ITA vola regolarmente e più volte al giorno come Genova o Palermo.

    Inoltre non è chiaro se un passeggero con un volo in codeshare con Delta avrà, per esempio a New York, accesso allo SkyClub del terminal 4 o se invece non si avrà accesso ad altre lounge al di fuori di quelle in elenco.

    C’è poi l’incognita voli effettuati dal 15 ottobre all’1 marzo, come saranno recuperati quelli effettuati con altri vettori SkyTeam? Ad oggi era impossibile inserire il proprio numero Volare, adesso invece è possibile. Ora dobbiamo aspettare che i vari portali dei vettori partner si aggiornino per prevedere l’inserimento del codice univoco di ogni iscritto Volare e prima o poi vedere nella propria area riservata spuntare i punti accumulati, a partire anche dal welcome bonus di 10mila punti promesso al lancio della campagna. Tutto sulla fiducia ovviamente.

    In conclusione

    Vero non bisogna dimenticarsi che ITA Airways è una startup, però è anche vero che non bisogna reinventare la ruota e le basi di un programma frequent flyer sono ben conosciute. Anche perchè, a giudicare dai profili linkedin che abbiamo trovato in rete, molte persone che governano la loyalty del vettore sono le stesse che lo facevano per Alitalia da anni.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno
    • 200 euro di cashback
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno + 200 € di cashback
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.