Un'oasi di pace nel cuore di Bangkok e una vista spettacolare sulla città, questo è il Conrad - The Flight Club
Recensioni

Un’oasi di pace nel cuore di Bangkok e una vista spettacolare sulla città, questo è il Conrad

Conrad assieme a Waldorf Astoria e a LXR sono i brand di lusso della famiglia Hilton, a Bangkok sono presenti…

In questo articolo:

    Conrad assieme a Waldorf Astoria e a LXR sono i brand di lusso della famiglia Hilton, a Bangkok sono presenti i primi due. Siamo stati in questa struttura un paio di notti nel corso della nostra vacanza nella capitale thailandese, pochi giorni prima della riapertura delle frontiere senza i vincoli del Sandbox. Dopo aver sfruttato al massimo il late check-out alle 4 del pomeriggio al St. Regis, ci siamo spostati di meno di 2 km in questo hotel.

    La prenotazione


    Essendo membro Hilton Honors Diamond prenoto sempre tramite i canali ufficiali. Avrei anche potuto prenotare usando i punti, ma in questo periodo le camere costano così poco che sarebbe stato uno spreco: per due notti sono bastati poco meno di 80€, per essere un Conrad è veramente un prezzo ridicolo.

    La struttura

    L’hotel si trova in una zona centrale, di fatto confina su un lato con l’ambasciata americana e dall’altro con quella del Vietnam. Con una passeggiata a piedi di 10 minuti si arriva a prendere la BTS e con poco di più si può andare anche nel centralissimo Siam Paragon, uno dei centri commerciali più famosi della città.

    La torre è enorme ed ospita oltre all’hotel anche una parte di residence. Ci sono vari ristoranti e bar al piano terra, al secondo e nella zona delle piscine 

    All’undicesimo piano ci sono la Spa, la palestra e la piscina. Avevo letto alcune recensioni che parlavano di una piccola oasi verde di tranquillità nel caos di Bangkok e devo ammettere che è proprio così.

    Al 29° piano c’è la lounge, accessibile oltre che ai Diamond anche agli ospiti che hanno prenotato stanze che danno diritto all’accesso.

    Il Check-in

    Siamo arrivati in un giorno di festa nazionale, l’hotel era quasi sold out, grazie al fatto che tantissimi thailandesi hanno approfittato del weekend lungo per fare una staycations vicino a casa. Quando siamo arrivati con il nostro taxi, non c’erano portieri ad accoglierci e ci siamo dovuti preoccupare noi dei bagagli, assolutamente non da Conrad.

    Le procedure al check-in sono state veloci, non avevo usato la app per farlo in autonomia sperando in un upgrade, ma purtroppo le poche stanze di categoria superiore a quella che avevamo prenotato erano occupate.

    La camera

    La nostra stanza era al 24° piano, al momento di prenotare avevo optato per quelle che venivano indicate come più nuove e grandi. Rispetto al resto dell’hotel, si percepisce che queste camere sono state rinnovate di recente. La stanza è stata senza dubbio la parte migliore dell’hotel per vari aspetti, primo fra tutti la vista sulla città.

     

    Sia dalla camera che dal bagno si poteva godere di una vista aperta sulla parte occidentale della città.

    Il letto in queste strutture è sempre una conferma, così come la qualità e la scelta dei cuscini.

    Il bagno aveva sia una doccia che la vasca, questa strategicamente posizionata sotto la finestra. E, sorpresa, un wc con tavoletta giapponese multifunzione. 

    Noi la amiamo così tanto che la abbiamo anche a casa nostra in Italia.

    A livello di pulizia della stanza e di servizi, l’hotel deve sicuramente migliorare. Quando siamo in vacanza ci piace uscire presto la mattina, per poi rientrare in hotel a rilassarci il primo pomeriggio e uscire di nuovo

    La sorpresa di compleanno

    Nel corso di questa vacanza in Thailandia sono stato “sorpreso” da tutti gli hotel che abbiamo visitato nei giorni vicini alla data del mio compleanno. Anche il Conrad non ha fatto eccezione, come il St. Regis e il Marriott Surawongse. La sera prima del mio compleanno mi hanno fatto trovare una torta con tanto di candelina e biglietto di auguri, che dire se non sawadee ka.

    I servizi

    La palestra è la più grande che mi è capitata di trovare, ci sono anche delle piccole salette per i corsi e tantissimi attrezzi. Diciamo che ha quasi la dimensione di una centro fitness normale e non di un hotel. Uscendo dalla palestra si può accedere direttamente ance alla SPA e alla zona esterna delle piscine.

    Lo stesso discorso vale per la piscina, che è molto grande e circondata da tantissimi lettini, lettoni e altre tipologie di sedute. La motivazione credo sia la presenza anche di un Conrad Residence che occupa i piani bassi della struttura e i cui ospiti hanno accesso anche ai servizi dell’hotel.

    Non è a sfioro, ma è stata pensata per accogliere molte persone, con una zona a bassa profondità per i bambini e un corridoio per chi vuole allenarsi nelle classiche vasche. Cosa notevole è che chiude alle 11 e non alle 8/9 come spesso accade alle piscine degli hotel. Inoltre è ombreggiata da tantissime palme e altre piante ad alto fusto.

    Dalla piscina si accede a due campi da tennis a disposizione degli ospiti: si può giocare in un hotel sopra i tetti di Bangkok, non è una cosa da tutti i giorni.

    C’è anche un’area esterna con giochi per i bambini che però era chiusa a causa delle restrizioni Covid.

    Dalla piscina si può fare una passeggiata nel bosco, con annessa piccola serra. Una vera oasi verde in mezzo al grigio del cemento dei palazzi che circondano l’hotel.

    Molto utile il servizio di shuttle gratuito da/per l’hotel a partire dalla stazione della BTS di Chit Lom, ogni 5 minuti parte un nuovo bus che impiega, traffico permettendo, una decina di minuti per andare dalla stazione alla struttura e viceversa.

    La Lounge

    Discorso a parte merita la lounge sia per le sue dimensioni che per il fatto che essendo al 29° piano regala una vista panoramica su tutta l’area circostante.

    L’accesso alla lounge è gratuito per tutti i possessori dello status Diamond nel programma Hilton Honors e per chi ha prenotato una tariffa executive. La sala è aperta dal mattino sino a sera tardi. Qui è servita la colazione, e nel resto della giornata ci sono altri momenti dove poter mangiare e bere qualcosa sino a quella che in Italia è l’ora dell’aperitivo e che, volendo, permette  di cenare senza dover sborsare nemmeno un euro.

    Il primo giorno, proprio nel tardo pomeriggio, abbiamo fatto un salto in lounge prima di fare un tuffo in piscina ed era pienissima. Come pieno era l’hotel. La seconda mattina invece abbiamo fatto colazione ed era molto tranquilla, come tutto il resto dell’hotel.

    L’accesso alla lounge è uno dei benefit principali dello status Diamond Hilton, non solo perché permette di avere uno spazio dove lavorare in tranquillità, organizzare appuntamenti invitando ospiti, ma soprattutto perché è possibile bere e mangiare, come in questo caso, una vera e propria cena senza pagare, un risparmio notevole quando si viaggia in famiglia e si hanno bambini che possono avere fame a qualsiasi ora.

    Food & Beverages

    Come detto abbiamo provato la lounge, sia a cena che a colazione. E abbiamo fatto colazione anche nel ristorante principale dell’hotel.

    La colazione principale è stata una mezza delusione, forse perché il ricordo del Conrad di Ko Samui era troppo fresco, ma sicuramente anche perché l’ambiente non era bellissimo e noi eravamo seduti in un corridoio senza finestre.

    In generale devo dire che di tutti gli hotel che abbiamo visitato nel corso del nostro viaggio in Thailandia, questa è stata la colazione peggiore. L’offerta è a buffet con la postazione degli chef per la preparazione delle uova e dei noodles. E’ tutto però spoglio, non sembra di essere in Thailandia, non ci sono fiori, profumi, manca il calore. Sembra di essere in un Doubletree qualunque nel mondo. In un hotel come questo non trovare dei succhi di frutta freschi è davvero una cosa che non ti aspetti. Stesso discorso per la presentazione, manca un tocco di personalità.

    Discorso diverso per la colazione in lounge. Normalmente in queste sale è meno ricca, ma non in questo caso. Sì, è tutto più piccolo, ma anche grazie alla spettacolare vista fuori dalle finestre tutto è più luminoso e caldo.

    Il buffet è ben organizzato ed essendoci pochi ospiti è davvero piacevole come ambiente.

    La qualità del cibo e la varietà dell’offerta è simile a quella della sala principale per tutti gli ospiti, in aggiunta c’è un menù dedicato con alcuni piatti speciali tra cui scegliere.

    Normalmente sceglierei la colazione principale, piuttosto che quella nella lounge, in questo caso invece farei il contrario. La scelta non è inferiore, ma la location è veramente molto più bella.

    In conclusione

    A questo prezzo prenoterei altre 10 volte in questo hotel. Se non si ha lo status Diamond, valuterei attentamente il costo di una stanza con accesso alla lounge executive, questo benefit fa tantissima differenza e si trasforma in un risparmio notevole in termini economici.

    Certo, gli spazi comuni avrebbero bisogno di una rinfrescata, ma i servizi che offre sono sicuramente importanti rispetto a tutti gli altri hotel nel centro della città. Non è il St. Regis ma questo, specie se si viaggia con bambini, è l’hotel perfetto per farli rilassare prima o dopo le fatiche e la calura di una vacanza a Bangkok.

    Questa è solo una delle tante recensioni che puoi leggere sul nostro sito. Covid e restrizioni permettendo, ogni mercoledì pubblichiamo una recensione di una lounge aeroportuale, mentre ogni venerdì puoi leggere la recensione di un nostro volo o di un hotel dove abbiamo soggiornato.

    Il verdetto
    Per fare la differenza questo hotel dovrebbe essere "rinfrescato" e allora potrebbe essere uno dei migliori hotel di Bangkok. La vista dai piani alti è fantastica, l'oasi verde e i relativi servizi come piscina, palestra, campi da tennis, area giochi per i bambini sono qualcosa di unico che nessun altro hotel in centro alla città è in grado di offrire. L'executive lounge poi è veramente speciale, se non è troppo affollata.
    8

    Pro

    • La vista della camera, anche dalla vasca da bagno
    • L'executive lounge
    • Gli spazi all'aperto
    • Il prezzo

    Contro

    • Il servizio non impeccabile, non da Conrad
    • Gli spazi comuni sono un pochettino vissuti e andrebbero rinfrescati