Guerra in Ucraina, Hilton e American Express donano un milione di pernottamenti a rifugiati e volontari - The Flight Club
Notizie

Guerra in Ucraina, Hilton e American Express donano un milione di pernottamenti a rifugiati e volontari

Hilton e American Express, in collaborazione con i proprietari degli hotel appartenenti al gruppo americano in Europa, donano un milione…

Hilton e American Express, in collaborazione con i proprietari degli hotel appartenenti al gruppo americano in Europa, donano un milione di pernottamenti in tutta Europa agli ucraini in fuga da orribili violenze nel loro paese.

In questo articolo:

    Partner strategici di lunga data, Hilton e American Express stanno mettendo a disposizione stanze gratuite per organizzazioni di soccorso come #HospitalityHelps, che a loro volta saranno fornite ai rifugiati ucraini e ai primi soccorritori che sostengono gli sforzi umanitari in tutta Europa.


    “I nostri hotel sono sempre stati parte del tessuto delle comunità che serviamo e ci impegniamo a supportare i luoghi in cui viviamo e lavoriamo”, ha affermato Christopher J. Nassetta, presidente e CEO di Hilton. “Anche in questi tempi bui – ha aggiunto – crediamo che la luce e il calore dell’ospitalità possano fare la differenza quando conta di più, motivo per cui accogliamo i rifugiati e sosteniamo i soccorsi nei paesi di tutta Europa”.

    American Express sta investendo insieme a Hilton per sostenere questo progetto in tutte le zone interessate.

    “Più di 2 milioni di persone sono fuggite dall’Ucraina e hanno dovuto prendere l’inimmaginabile decisione di lasciare le loro case”, ha affermato il presidente e CEO di American Express Stephen J. Squeri. “Anche se non potremo mai sostituire ciò che è stato perso, American Express è onorata di collaborare nuovamente con Hilton per donare 1 milione di camere ai rifugiati e ai primi soccorritori colpiti da questa devastante guerra. La nostra speranza è di poter fornire un po’ di sollievo in questo periodo incredibilmente difficile”.

    Nassetta ha ringraziato anche i proprietari delle strutture Hilton per essersi uniti allo sforzo. “I proprietari degli hotel Hilton sono desiderosi di supportare le loro comunità e sono stati determinanti nel rendere possibile questa iniziativa”.