Recensione lounge ITA Airways Milano Linate. Sala ok, ma buffet da migliorare - The Flight Club
Recensioni

Recensione lounge ITA Airways Milano Linate. Sala ok, ma buffet da migliorare

Non sono molte le lounge ufficiali di ITA Airways, non che prima con Alitalia fossero di più. Al netto di…

In questo articolo:

    Non sono molte le lounge ufficiali di ITA Airways, non che prima con Alitalia fossero di più. Al netto di prossime aperture, quelle in Italia aperte in questo momento sono 2: Piazza di Spagna al T3 di Roma Fiumicino e Piazza della Scala a Milano Linate.

    Vuoi essere informato sul programma Volare e discutere con altri membri? Iscriviti al nostro gruppo FB dedicato.

    La prima la abbiamo recensita a gennaio, pochi giorni dopo la riapertura. Oggi tocca alla lounge di Milano Linate, la seconda per importanza.


    Location

    Anche in questo caso è una ex Casa Alitalia. A differenza di quello che accade con gli aerei, il nuovo vettore di bandiera italiano ha deciso di non cambiare il nome alle sue lounge mantenendo quindi le vecchie denominazioni AZ. Si trova al secondo piano del terminal, proprio di fronte alla Sala Leonardo, la lounge indipendente gestita da SEA .

    Accesso

    Per entrare è necessario avere uno status élite Premium o superiore nel programma fedeltà Volare o viaggiare in business class. Purtroppo, però, non è ancora possibile accedere invece se si vola con altri vettori Skyteam. Ho fatto questa specifica domanda alle addette alla reception e mi hanno confermato che non si accede a questa lounge se non si vola ITA Airways. Ennesima conferma che l’appartenenza all’alleanza SkyTeam è tutto tranne che a pieno regime.

    La lounge

    Per chi è un vecchio Freccia Alata sembrerà di tornare a casa. Certo, adesso l’atrio è tutto azzurro e sono sparite le serigrafie con i loghi di AZ dalle vetrate, ma tutto il resto è come prima: arredamento, disposizione della sala, posizione del buffet.

    In pratica è stata data una mano di vernice all’ingresso e appese delle targhe sulle pareti con il logo di ITA.

    E’ un open space, con delle paratie divisorie che c’erano già prima del covid-19. Principalmente le sedute sono dei divanetti, poco comodi per mangiare.

    Verso il bancone del bar, c’è una piccola zona con tavolini e delle postazioni più adatte se si deve lavorare al pc.

    Il plus della sala è sicuramente la vista sulla pista e sui bridge dell’aeroporto. Tanta luce naturale e un bellissimo panorama dove osservare i movimenti di aerei e mezzi operativi.

    Food & Beverage

    Diciamo che siamo al limite della sufficienza, o forse qualcosa in meno. Stiamo parlando di una lounge ufficiale non di una sala indipendente a contratto. Il buffet della colazione è esteticamente curato, ma il contenuto è davvero ridotto.

    Come per Fiumicino, è stato mantenuta l’isola con il cibo, ma si viene serviti dal personale della sala. Ci sono tante tipologie di croissant, ma di fatto nemmeno uno alla cioccolata o marmellata.

    Non esiste alcuna proposta calda e l’unico piatto salato presente era dell’affettato di tacchino, veramente troppo poco. Non paragono questa lounge a quello che viene offerto da altre compagnie premium, ma è inferiore anche a molte sale indipendenti in scali come Barcellona.

    Anche la lounge di British Airways, al piano terra di Linate, ha un menù della colazione dove è sempre presente almeno una proposta calda come omelette, uova strapazzate o altri piatti tipici della colazione salata, oltre alla colazione continentale.

    Almeno è stato mantenuto il barista e vengono serviti dei caffè e dei cappuccini veri. Da una compagnia premium, però, è lecito aspettarsi un’esperienza premium.

    N.B. Anche nella lounge di Roma, dove sono passato ad ora di pranzo, non viene offerta alcuna portata calda, un servizio decisamente inferiore rispetto alla Premium Plaza e alla lounge Star Alliance.

    Servizi

    Non c’era nulla prima, adesso c’è ancora meno.

    Nel senso che prima almeno la lounge offriva il wi-fi (il segnale di Casa Alitalia è ancora acceso), oggi invece si fa riferimento a quello dell’aeroporto oppure, se prende il segnale, ci si può connettere a quello della lounge vicina.

    In conclusione

    Le lounge di ITA sono riaperte da febbraio, sarebbe logico aspettarsi un servizio oramai rodato al 100% e un’offerta almeno adeguata ad una compagnia premium. Invece sembra ancora di essere in una terra di mezzo e non è un bene, visto che ci stiamo avvicinando alla prima “alta stagione” della nuova compagnia di bandiera italiana.

    Questa è solo una delle tante recensioni che puoi leggere sul nostro sito, covid e restrizioni permettendo. Ogni mercoledì pubblichiamo una recensione di una lounge aeroportuale, mentre ogni venerdì puoi leggere la recensione di un nostro volo o di un hotel dove abbiamo soggiornato.

    Il verdetto
    La sala è la vecchia casa Alitalia, tutto è rimasto come prima a parte una mano di vernice azzurra e qualche logo appeso in giro. La location è adatta al traffico intra UE dello scalo meneghino, però da una compagnia che punta ad essere premium c'è una notevole differenza tra quello che offre British Airways ai propri passeggeri al piano terra di Linate e quello che propone ITA in questa lounge.
    6
    Voto Location
    7
    F&B
    5
    Servizi
    6

    Pro

    • La vista sulla pista

    Contro

    • il wifi è quello dell'aeroporto
    • Proposta gastronomica risicata