Recensione Miracle Lounge First Class Bangkok (Hall D) - The Flight Club
Recensioni

Recensione Miracle Lounge First Class Bangkok (Hall D)

L’aeroporto di Bangkok è un unico, immenso terminal. E’ diviso in varie zone e in ciascuna sezione sono presenti diverse…

In questo articolo:

    L’aeroporto di Bangkok è un unico, immenso terminal. E’ diviso in varie zone e in ciascuna sezione sono presenti diverse lounge. Quelle ufficiali delle compagnie aeree e quelle indipendenti gestite dall’aeroporto.

    In totale ci sono 9 diverse sale Miracle Lounge e non sono tutte uguali. Questa sala si trova nel molo D quello dove partono i voli, tra gli altri, di Thai Airways, Singapore Airlines, Turkish, Qatar e molti altri. Se si ha voglia di camminare, è possibile attraversare l’intero aeroporto e recarsi in una zona differente rispetto a quella da dove partirà il proprio volo.


    Accesso

    Questa lounge serve numerose compagnie aeree, ad esempio Korean Airlines e Finnair. Si può accedere sia se si vola in business con i vettori che hanno un contratto sia grazie alla tessere come Priority Pass, Dragonpass e simili.

    A seconda della tipologia di tessera, è possibile accedere gratuitamente anche con degli ospiti. Nel mio caso, come titolare di American Express Platino, posso accedere illimitatamente a ogni lounge, anche a più sale nello stesso aeroporto/giorno con un ospite senza spendere un euro.

    Location

    La sala è al terzo piano del terminal, passati i controlli di sicurezza basta seguire le indicazioni e scendere di un piano. Tutte le lounge sono sullo stesso livello, la prima che si incontra è la nuova lounge di Thai Airways, davvero bella, poi la Miracle Lounge.

    Nella zona dei gate D8/D9, continuando sullo stesso corridoio si passerà la lounge di Bangkok Airways, quella di Singapore, Qatar, Jal, China Southern fino ad arrivare a quella di Turkish Airlines.

    La Lounge

    La lounge è divisa in due aree: girando a sinistra, appena dopo la reception, si arriva alla zona del buffet.

    Ci sono varie zone, anche meno illuminate, dove rilassarsi e fare un pisolino prima del volo.

    La sensazione è di trovarsi in un luogo molto elegante, l’arredamento è essenziale, ma c’è tutto quello che si cerca in questa tipologia di sale d’aspetto. Senza dimenticarsi che le lounge indipendenti devono essere eterogenee ed andare bene per una tipologia di passeggeri variegata.

    Food & Beverage

    Non solo c’è una ricca proposta di prodotti caldi, ma c’è anche una cucina a vista con la possibilità di ordinare dei piatti sul momento.

    La cucina è enorme anche perchè serve due lounge Miracle contemporaneamente. La seconda in questo caso era chiusa.

    Dalla parte opposta c’è una seconda isola con un buffet più ridotto con piatti che rispettano la cultura Halal.

    Quello che manca è un bar. Sostituito da macchine automatiche per le bevande calde, fontane dell’acqua e frigoriferi con bibite, birre e altre bevande.

    C’è poi una selezione di superalcolici al self service

    In conclusione

    Ho visitato già una altra Miracle Lounge in questo aeroporto e la differenza con questa è abissale, probabilmente questa è la migliore tra tutte quelle presenti a Bangkok. I titolari di carta Priority Pass hanno tante lounge tra cui scegliere. Anche la lounge di Turkish è aperta a PP, ma io sceglierei questa senza pensarci due volte.

    Questa è solo una delle tante recensioni che puoi leggere sul nostro sito. Ogni mercoledì pubblichiamo una recensione di una lounge aeroportuale, mentre ogni venerdì puoi leggere la recensione di un nostro volo o di un hotel dove abbiamo soggiornato. 

    Il verdetto
    Bella ed elegante, rispetto ad altre Miracle presenti in questo scalo è decisamente meglio. Se non si possiede uno status della compagnia con cui si vola è una valida opzione dove aspettare il volo. Il fatto che è un unico immenso terminal permette di raggiungere tutte le lounge senza grossi problemi.
    7
    Voto Location
    7.5
    F&B
    7
    Servizi
    6

    Pro

    • L'arredamento
    • La cucina

    Contro

    • Servizi essenziali