Aeroporto di Torino Caselle, recensione Piemonte Lounge - The Flight Club
Recensioni

Aeroporto di Torino Caselle, recensione Piemonte Lounge

C’è una cosa che accomuna la gran parte dei miei viaggi. Da vent’anni iniziano e terminano dall’aeroporto di “Sandro Pertini”…

In questo articolo:

    C’è una cosa che accomuna la gran parte dei miei viaggi. Da vent’anni iniziano e terminano dall’aeroporto di “Sandro Pertini” Torino Caselle.

    Per un assiduo viaggiatore come il sottoscritto, la scelta dell’aeroporto di partenza è fondamentale. Ognuno di noi ha la sua strategia: c’è chi preferisce aeroporti di grandi dimensioni per poter scegliere vettori che lo porteranno direttamente fino alla destinazione finale, e chi come me preferisce fare uno scalo intermedio e partire dall’aeroporto più comodo e vicino.


    Lavorando molto in America, per me è stata quasi una scelta obbligata. I voli intercontinentali che si dirigono verso ovest partono quasi sempre la mattina presto. Dover prendere l’auto per fare due ore di macchina per raggiungere Malpensa, spesso di notte, in inverno con il rischio di nebbia ed incidenti lungo il percorso mi ha sempre scoraggiato.

    L’aeroporto Caselle è abbastanza strutturato per avere un traffico business costante ed allo stesso tempo ridurre al minimo i tempi di attesa.

    Nelle giornate fortunate, si può tranquillamente entrare, eseguire il check-in del proprio volo, superare i controlli di sicurezza ed arrivare alla lounge in al massimo 6-7 minuti.

    Impensabile a Milano dove le distanze da percorrere obbligano tutti i passeggeri a dover percorrere lunghe marce all’interno dello scalo. Il tempo che si perde ad eseguire uno scalo a Parigi, Amsterdam, Francoforte oppure Monaco mediamente viene compensato, in termini di praticità e velocità, dal prendere un volo diretto da Malpensa.

    Nel passato, Caselle aveva ben due lounge, una dedicata ad Alitalia ed i clienti del gruppo Sky Team ed una per quelli Lufthansa e vettori StarAlliance. Con il tempo, però, la direzione aeroportuale ha deciso di accorparle in una grande ed unica sala.

    La scelta secondo me è stata corretta, perché in questo modo si sono potuti ridurre i costi mantenendo mediamente alta la qualità del servizio offerto.

    Accesso

    Per entrare nella lounge ci sono differenti alternative:

    • Utilizzando la tessera Torino Airport Pass, una tessera che offre dei vantaggi ai passeggeri che volano da Torino, ma che non ha mai veramente preso piede. Sembra la classica iniziativa, abbastanza inutile, per regalare qualche privilegio ai politici e potenti della nostra regione.
    • Si può acquistare un pass ingresso a 20€ a persona
    • Utilizzando lo status Gold di Star Alliance, Sky Team e One World
    • Utilizzando la tessera Priority Pass, Dragon Pass (cinese), Lounge Key ed ai possessori di Diners Club

    Location

    Questa lounge si raggiunge prendendo le scale, oppure l’ascensore vicino al gate 9, al secondo piano del terminal partenze. Ovviamente si trova dopo i controlli di sicurezza.

    La lounge

    La lounge ha i suoi anni e parte dell’arredo è stato “riciclato” dalla precedente sala Alitalia, ma sostanzialmente è discreta, perché non ha nulla da invidiare a quelle che ritroviamo in Europa.

    Dopo le veloci verifiche per l’ingresso, il passeggero si trova davanti due distinti saloni: uno con vetrate vista finger e pista; l’altro, più grande, è dedicato a chi deve continuare a lavorare, con grandi tavoli e connessioni internet.

    La possibilità di vedere la pista di decollo e gli aerei in arrivo e partenza al gate offre al passeggero un immediato riscontro delle attività che si stanno svolgendo in quel momento. Chi è abituato a viaggiare, con un semplice sguardo riuscirà a verificare lo stato del proprio volo senza doversi alzare per verificare i monitor delle partenze.

    L’area bar è sempre ben fornita ed il personale è molto gentile e disponibile. A differenza di quello che avviene spesso in altri aeroporti, il personale è tutto italiano ed instaura facilmente un buon rapporto con i passeggeri. Insomma, si ha l’impressione di trovarsi nel bar sotto casa e non in asettico aeroporto internazionale.

    Torino, dopo la pandemia, sta faticosamente riprendendo il traffico pre-covid. Parte del merito deriva dagli accordi sottoscritti con compagnie low-cost come Wizzair, Vuelig e Ryanair che hanno avuto il merito di allargare notevolmente il numero di località che possono essere raggiunge con voli diretti.

    Un altro vantaggio che si può apprezzare sostando in questa saletta è che viene annunciato, a voce, l’inizio di tutte le operazioni di imbarco dei voli, rendendo così semplice la vita dei passeggeri. All’estero questo servizio normalmente è offerto solo nelle lounge di First class.

    In conclusione

    Da un aeroporto di questo tipo ci si aspetta una lounge di questa tipologia.

    Quando si è fortunati, è possibile ammirare dalle ampie vetrate il decollo e l’atterraggio di alcuni aerei militari (Caselle è un aeroporto sia civile che militare) come l’Eurofigher, C27 Spartan ed il Macchi 346 dai vicini hangar Leonardo.

    Il verdetto
    Una lounge adeguata al traffico dell'aeroporto di Torino, la vista sulla pista regala decolli panoramici
    7.5
    Voto Location
    8
    F&B
    7.5
    Servizi
    7

    Pro

    • L'imbarco dei voli viene annunciato a voce
    • Le vetrate sulla pista sono belle ed anche utili per controllare le operazioni a terra del proprio volo
    • Personale cortese e disponibile
    • Al mattino presto, grazie ai ridotti tempi per superare i controlli di sicurezza, spesso si riesce ad entrare in lounge per prendere un veloce caffè

    Contro

    • Arredamento da rinnovare
    • Sono spariti i tablet che una volta erano installati sulle poltrone in cui si potevano leggere i quotidiani
    • Eliminati i quotidiani cartacei a disposizione per i passeggeri