Le vip lounge di Turkish Airlines all'aeroporto di Istanbul sono (probabilmente) le migliori in circolazione - The Flight Club
Recensioni

Le vip lounge di Turkish Airlines all’aeroporto di Istanbul sono (probabilmente) le migliori in circolazione

Il nuovo aeroporto di Istanbul è bellissimo, e le due lounge di Turkish Airlines non sono da meno

In questo articolo:

    Questa è la recensione delle due lounge ufficiali di Turkish Airlines presenti nel nuovo, e bellissimo, aeroporto di Istanbul.


    Faccio una sola recensione perchè le due lounge sono speculari, dove finisce una inizia l’altra e l’unica differenza è che una è dedicata esclusivamente ai passeggeri di business class, indifferentemente dallo status posseduto.

    La seconda prende il nome dal programma fedeltà Miles&Smiles ed è aperta ai titolari status Gold o superiore nel programma TK o in una delle compagnie dell’alleanza Star Alliance.

    Location

    Le due lounge si trovano al piano superiore rispetto alla zona dei duty free e dei ristoranti nel corpo centrale dell’aeroporto.

    Arrivando dai controlli di sicurezza, la prima che si incontra è quella Miles&Smiles, è sulla sinistra.

    E’ molto ben segnalata e si trova dal lato opposto alla lounge dell’alleanza SkyTeam e della IGA Lounge, la sala aperta ai possessori di tessere come Priority Pass e simili.

    Entrambe le lounge hanno un accesso alla reception tramite una scala mobile presidiata da un addetto che indica ai passeggeri quale lounge è più indicata, in base al biglietto posseduto.

    Accesso

    Come detto, la business lounge è disponibile solo per i passeggeri che viaggiano in business con Turkish e le altre compagnie Star Alliance. Per stessa ammissione del personale, è la migliore delle due, probabilmente perchè meno affollata.

    La lounge Miles&Smiles invece è accessibile a chi non vola in business, ma che possiede lo status Gold nel programma fedeltà di Turkish Airlines, dei vettori partner e delle compagnie Star Alliance.

    Le sale

    Le lounge sono veramente identiche, nell’arredamento e nei servizi offerti. Solo quella dei passeggeri di Business Class è leggermente più grande.

    Appena passati i tornelli in entrambe le sale c’è un pianoforte automatico che suona da solo.

    L’arredamento è bello ed elegante, sono tantissimi i richiami ai colori e agli stili dell’architettura turca. Così come massima l’attenzione alle esigenze religiose degli ospiti. Sia in termini di prodotti gastronomici halal o meno, fino ai bagni dedicati alle persone di fede mussulmana. E dato che si sa, i turchi amano fumare, sono presenti  varie zone fumatori.

    Le sedute sono di ogni tipo, molto bella anche la parte coperta: più che in una lounge aeroportuale sembra di essere nella sala lettura di un hotel 5 stelle.

    Food & Beverage

    Sotto questo aspetto devo precisare che sono passato nelle ore peggiori. La prima volta erano le 11 di sera ed era già finito il servizio della cena, la seconda volta sono arrivato alle 5 della mattina e il servizio della colazione era in allestimento.

    Questa devo dire è una pecca, soprattutto perchè l’aeroporto di Istanbul vive h24, con passeggeri che arrivano in piena notte ma che, a causa del fuso orario, sono in pieno giorno e viceversa. Ok proporre un servizio ridotto fuori dagli orari canonici, ma ridurre così tanto il servizio non è assolutamente da compagnia premium, soprattutto se paragonata alla concorrenza medio orientale.

    Nella parte centrale sono presenti due chioschi con cucina a vista e il buffet freddo, nella piazza centrale ci sono altre due postazioni per la preparazione di prodotti caldi.

    Nel corso della mia visita notturna alla lounge business, le isole erano chiuse, il buffet offriva prodotti monoporzioni mentre al bancone centrale venivano riscaldati dei toast, unico prodotto caldo disponibile.

    Quando sono passato alle prime ore della mattina la situazione non era molto diversa, il buffet era lo stesso della versione notturna e in più venivano proposti dei croissant e poco altro.

    Mentre le isole per le pietanze calde hanno iniziato a lavorare dopo le 6 della mattina, quando oramai era tempo per me di andare a imbarcarmi per il mio volo diretto in Italia. Molto belle e scenografiche, ma tremendamente lente, quando è ora di servire orde di passeggeri affamati.

    Sparse per la lounge ci sono poi le isole delle bevande calde, qui Turkish propone h24 il caffè turco, oltre che bevande internazionali.

    Servizi

    E’ nei servizi che Turkish ha dato il meglio di sé, e che fanno di queste lounge probabilmente le migliori (o quasi) nel panorama mondiale. E io non ho avuto nemmeno il tempo di scoprirli tutti.

    Nella più prestigiosa c’è una galleria d’arte che organizza mostre a rotazione con diversi temi, visitabile h24.

    Ci sono i locker, di varie dimensioni, per depositare i propri bagagli e non doversi spostare tutto il tempo con il trolley su e giù per la lounge.

    C’è un corner dove lavorare, con computer e stampanti a disposizione dei passeggeri.

    C’è ovviamente il wi-fi gratuito, ma per usarlo è necessario avere login e password. Per avere le credenziali bisogna scansionare il biglietto negli appositi totem sparsi per le lounge.

    Le Suite private

    La lounge business offre ad una precisa categoria di passeggeri anche l’accesso a delle vere camere private, dentro la lounge. Sono stanze dotate di letto e posizionate in una zona della lounge lontana dal rumore. Sembra una vera e propria stanza d’albergo. Per poter utilizzare una di queste suite bisogna recarsi dal concierge ed è necessario soddisfare tutte e tre le condizioni seguenti:

    1. Viaggiare in business class con Turkish (non su un partner Star Alliance), con biglietto pagato o award
    2. Avere un volo in connessione che parta non prima di quattro e oltre nove ore
    3. Almeno uno dei tuoi voli (in arrivo o in partenza) deve durare almeno otto ore

    Se si rispettano questi tre requisiti si potrà quindi utilizzare, gratuitamente, queste camere. Non era il mio caso perchè ero sempre in “short” connection. Non ho avuto nemmeno il tempo di provare le docce, anche se ho letto che sono tra le migliori nelle lounge di tutto il mondo.

    Se non si rientra in questa tipologia di passeggeri, c’è comunque una seconda zona, dove ci sono delle poltrone/letto accessibili da tutti i passeggeri.

    La lounge poi offre una zona per i bambini, le sale preghiera, il servizio di stireria gratuito per i passeggeri nei voli diurni, e una zona dove vengono fatti dei massaggi: non è una SPA come in Air France, ma se si ha tempo e non c’è coda un massaggio al collo di 10 minuti rilassa il giusto prima di prendere nuovamente il volo.

    In conclusione

    La prossima volta cercherò di avere più tempo per visitare queste lounge e sfruttare tutti i servizi presenti, in generale però resto convinto che questo aeroporto e queste lounge possano portare Turkish a fare una vera concorrenza ai vettori come Qatar, Emirates e simili. Adesso però serve lo step ulteriore in termini di qualità della flotta.

    Questa è solo una delle tante recensioni che puoi leggere sul nostro sito. Ogni mercoledì pubblichiamo una recensione di una lounge aeroportuale, mentre ogni venerdì puoi leggere la recensione di un nostro volo o di un hotel dove abbiamo soggiornato.

    Il verdetto
    Wow è il primo commento che mi viene da dire su queste due lounge. Immense e bellissime con delle vere chicche. Peccato che sia passato all'ora sbagliata entrambe le volte e che non ho avuto abbastanza tempo per viverle al 100%, altrimenti probabilmente il voto finale sarebbe nettamente più alto.
    7.5
    Voto Location
    8
    F&B
    5
    Servizi
    9

    Pro

    • I servizi
    • L'arredamento
    • La cura per i particolari

    Contro

    • L'offerta gastronomica