Niente alcool e niente ginocchia al vento, ecco le regole per volare a bordo di questa compagnia aerea - The Flight Club
Guide

Niente alcool e niente ginocchia al vento, ecco le regole per volare a bordo di questa compagnia aerea

La prossima settimana decollerò per la prima volta con la compagnia di bandiera dell'Arabia Saudita, Saudia Airlines. Questa compagnia è…

La prossima settimana decollerò per la prima volta con la compagnia di bandiera dell’Arabia Saudita, Saudia Airlines. Questa compagnia è una delle poche al mondo ad avere delle regole molto stringenti per gli occupanti sia in termini di dress code a bordo che in materia di quello che viene offerto in aereo e nelle lounge.

In questo articolo:

    La mia prima volta in Arabia Saudita

    Saranno tante prime volte in un unico viaggio, dato che il primo volo sarà da Atene a Jeddah, capitale del Regno dell’Arabia Saudita. L’aeroporto King Abdulaziz è il più grande Stato arabo dell’Asia occidentale per superficie e il più grande del mondo arabo dopo l’Algeria. Il mio volo, come detto, atterrerà a Jeddah, popolare destinazione sul Mar Rosso.


    Sarà l’occasione anche per visitare uno dei terminal più grandi del mondo inaugurato ad inizio 2019. Il T1 del King Abdulaziz International Airport occupa una superficie di oltre 850mila metri quadrati, al suo interno ci sono una moschea in grado di ospitare più di 3000 fedeli, la più grande lounge aeroportuale al mondo la Al Fursan e un immenso acquario alto 10 metri e con un diametro di 14 metri.

    La mia prima volta con Saudia

    Saudia, la compagnia di bandiera saudita, è uno dei membri dell’alleanza Sky Team la stessa di ITA Airways, vola in Italia su Roma e Milano verso il suo hub di Jeddah e da qui verso poco meno di 100 destinazioni nel mondo, prevalentemente nell’area del Golfo, Asia e Africa. Vola anche verso alcune destinazioni negli Stati Uniti. ma queste combinazioni non sono comode per noi italiani.

    Dall’Italia i voli diretti da Roma e Milano sono al momento solo verso la capitale Riyadh e sono operati con degli Airbus A320 allestiti in due classi: business ed economy. Nel mio caso però non volerò dall’Italia ma da Atene dato che ho sfruttato una offerta incredibile per volare verso Kuala Lumpur in business class a poco meno di 1000€. Il volo da Atene, sempre a bordo del piccolo A320, sarà invece diretto su Jeddah.

    Dress code a bordo

    Il dress code a bordo è oramai un retaggio del passato, l’abito non fa il monaco, tantomeno i passeggeri di business class o di prima classe sono costretti a doversi vestire come alla prima della Scala. Saudia però è una delle poche, o forse l’unica al mondo, a richiedere ai passeggeri di rispettare il decoro, pena il mancato imbarco. Abbiamo letto di storie di passeggere rimbalzate al gate per abiti troppo succinti, modelle restare a terra per pantaloni troppo aderenti e così via.

    SAUDIA is requesting from their guests to abide by a dress code where by they are clothed in a manner that is inline with public taste or not offensive to other passengers.

    Questa la frase che si legge sul sito della compagnia, frase che in italiano dice tutto e niente come in inglese. La tecnologia però aiuta il passeggero curioso e così, usando una funzione del sito WayBackMachine, è possibile recuperare la vecchia versione del sito della compagnia dove c’era la medesima frase e non solo.

    Qui si leggeva cosa voleva dire: in parole povere, il significato della regola sull’outfit permesso a bordo degli aerei Saudia, che bisogna ricordarlo è una nazione mussulmana molto praticante.

    • Le donne non possono mostrare gambe e braccia, quindi niente minigonne o camicette smanicate. Tantomeno sarà possibile imbarcarsi con abiti troppo leggeri o aderenti.
    • Per gli uomini l’unica raccomandazione è di non indossare pantaloncini corti.

    Niente alcool in lounge o a bordo, pena l’arresto

    In Arabia Saudita non si scherza con le leggi, soprattutto quelle legate alla religione. Per questo il vettore non propone a bordo dei suoi aerei alcun tipo di bevanda alcolica, tantomeno è consentito portarsi l’alcool da casa, pena l’arresto.

    Saudia quindi non rientra nelle migliori cantine dei cieli, le uniche bollicine che vengono servite nelle lounge sono quelle delle bibite gassate o una bevanda all’acqua di rose come quella usata nei podi della F1 nei gran premi locali.

    In conclusione

    Saranno due voli molto interessanti. Il primo perchè sono pochissimi i vettori che in Europa volano con una vera business class su aerei a corridoio singolo, il secondo perchè sarà a bordo dell’ammiraglia della compagnia. Questo, unito alla prima volta nel mega aeroporto di Jeddah e nella incredibile lounge Al Fursaan, mi permetterà di vivere una nuova esperienza da raccontare sulle pagine del nostro sito.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno
    • Quota gratuita gli anni successivi spendendo 12k euro/anno
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno + Quota gratuita gli anni successivi spendendo 12k euro/anno
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.