Colazione gratuita negli hotel Marriott, tutto quello che devi sapere per non sprecare punti e risparmiare euro - The Flight Club
Guide

Colazione gratuita negli hotel Marriott, tutto quello che devi sapere per non sprecare punti e risparmiare euro

Una guida che spiega, nel dettagli, come non pagare la colazione negli hotel Marriott in tutto il mondo

Marriott è la catena alberghiera più grande del mondo: oltre 8000 hotel sparsi per tutto il globo divisi tra 30 insegne, da quelle low cost a quelle più lussuose. Il bello di una catena di questo tipo è che l’ospite è protetto dalla garanzia di un servizio che sarà lo stesso, indipendentemente che si dorma in Indonesia o a New York. Grazie al programma Bonvoy è possibile accumulare punti e sfruttare i benefit in tutto il mondo.

In questo articolo:

    Il modo migliore per avere il livello Gold nel programma fedeltà Marriott è quello di richiederlo gratuitamente come benefit incluso nel canone annuale della American Express Platino. Purtroppo però, a differenza dello status Gold di Hilton, questo livello non regala la colazione gratuita.


    C’è una seconda grande differenza tra Bonvoy e Hilton Honors. Una differenza che spesso genera confusione tra i titolari degli status Platinum e Titanium: la colazione gratuita infatti è proposta come benefit tra quelli a cui si ha diritto e non come servizio acquisito come avviene invece con Hilton. Inoltre, a seconda dell’insegna dell’hotel, sarà proposta in una forma differente.

    Questo è anche uno dei motivi che mi spinge a preferire Hilton a Marriott.

    Chi offre la colazione, chi credito, chi nulla

    Ci sono alcune insegne che offrono la colazione compresa a tutti gli ospiti, indifferentemente dallo status o dalla tariffa. Gli hotel Marriott che hanno questa politica sono: Element, Fairfield, Residence Inn, SpringHill, TownePlace Suites. Nessuna di queste insegne è presente in Italia, alcune nemmeno in Europa, praticamente si trovano solo negli USA.

    Così come c’è chi offre a tutti la colazione, ci sono hotel che invece non la offrono a nessuno, stiamo parlando di: Design Hotels, Edition, Marriott Vacation Club, Marriott Grand Residence Club, Ritz-Carlton. In questi hotel tutti devono pagare la colazione oppure prenotare una tariffa with breakfast.

    Ci sono poi hotel dove la colazione è offerta come benefit in base ad accordi tra Marriott e il gestore della struttura, questo vuol dire che non necessariamente potrebbe venire offerta la colazione gratuita anche se si possiede uno status che la prevede.  Paradossalmente questo accade in moltissime insegne a partire dai Marriott, ma comprende anche Autograph Collection, Courtyard, JW, Reinaissance, 

    Ci sono poi insegne che non includono la colazione, ma che danno un voucher che può essere usato per scontare in tutto o in parte la prima colazione, questo accade nei AC Hotels, Gaylord e Moxy.

    La colazione è offerta come un benefit a scelta per l’ospite (Platinum o superiore) nelle seguenti strutture: Aloft, Four Points, Le Meridien, Luxury Collection, Protea, Sheraton, St. Regis, Tribute Portfolio, W Hotels, Westin.

    Chi non offre la colazione regala punti

    Come abbiamo visto nell’elenco precedente, ci sono delle insegne del gruppo Marriott che non riconoscono ai titolari Platinum e superiore la colazione gratuita. 

    In genere si viene ricompensati con 1000 punti Bonvoy, purtroppo non al giorno ma per l’intero soggiorno. Quindi se per una notte può essere un “risarcimento” sufficiente, per soggiorni più lunghi è un danno per l’ospite.

    Cosa vuol dire colazione come benefit

    I membri Platinum e Titanium Elite possono scegliere tra una serie di amenity kit al momento del check-in. Questo non cambia a seconda del livello ed è l’ospite di volta in volta che può scegliere tra le varie proposte quella che preferisce.

    N.B. Se per qualche ragione l’hotel non erogasse il benefit richiesto, il programma Marriott prevede delle forme di compensazione automatiche che possono essere fatte scattare contattando il servizio clienti.

    Devo però ammettere che recentemente mi è capitato di ricevere sia punti che la colazione gratuita, questo è accaduto sia in Italia che all’estero. Penso che anche questo dipenda molto dalla politica del singolo gestore della struttura affiliata Marriott, un modo per trattare meglio l’ospite e sperare in un suo ritorno.

    Di contro, però, raramente il credito offerto copre il costo della colazione. Purtroppo anche Hilton negli USA ha deciso di copiare questa strada.

    I 10$ di valore infatti non permettono di pagare il conto della colazione, anzi ad oggi l’unico posto dove mi è capitato di trovare un valore della colazione uguale a quello del credito è stato l’AC Hotel di Riga. Per il resto ci sono hotel, specialmente negli USA, dove con 10$ va già bene se si riesce a pagare il caffè.

    Il piano B, colazione nella lounge

    C’è una scorciatoia, o meglio una seconda strada, per ottenere la colazione gratuita: i membri Platinum e superiori hanno la possibilità di accedere, gratuitamente, nelle lounge degli hotel. 

    Se si soggiorna in una struttura che offre questo servizio, si potrà quindi fare la colazione gratuita in lounge senza dover scegliere come amenity kit la colazione, puntando quindi sui punti o su cosa altro proponga l’hotel.

    E’ quindi importante sapere bene chi offre questo servizio, nel caso della famiglia Marriott le lounge sono presenti in quasi tutti gli hotel di queste famiglie:

    • JW Marriott.
    • Marriott Hotels.
    • Sheraton.
    • Delta Hotels.
    • Le Méridien.
    • Westin.
    • Autograph Collection.
    • Renaissance.
    • Courtyard (non in USA/Canada).

    Anche in questo caso bisogna fare dei distinguo, specie post pandemia. Ci sono hotel che non aprono le lounge per colazione (mi è capitato al Mariott di Atene), altri fanno orari particolari, altri ancora non hanno deciso se e come riaprirle post covid.

    La cosa bella però è che, se la lounge non è aperta, è possibile richiedere un risarcimento ad Amex. Compensazione che può arrivare fino a un credito di 100$. 

    In conclusione

    Hilton vs Marriott

    Quando dico che preferisco in linea generale il programma Hilton Honors lo faccio anche alla luce di questa confusione sulla colazione. Diventare Platinum, se non addirittura Titanium, è una vera sfida (parliamo di 50 o 75 notti nell’arco di un anno) e non ci sono in Italia modalità rapide o carte di credito Marriott come in altri paesi, che regalano notti qualificanti.

    Arrivare a questi livelli di fedeltà e non avere la certezza della colazione gratuita sbiadisce gli altri grandi benefit che vengono riconosciuti all’ospite Elite.

    Non bisogna mai dimenticare anche la differenza di trattamento se siamo negli USA o nel resto del mondo. Si passa da buffet dove c’è di tutto e di più, a quello che gli americani chiamano “Continental Breakfast”, dove non è compreso nemmeno il cappuccino.

    Infatti negli USA spesso viene riconosciuto all’ospite Elite uno sconto sul resto del menu della colazione. 

    Last but not least, il mio consiglio è sempre lo stesso. Se la colazione in hotel deve essere simile a quella che facciamo a casa, non conviene quasi mai pagare o sprecare punti per farla in albergo. Se non siamo in un atollo alle Maldive ci saranno sicuramente decine di posti fuori dall’hotel dove fare colazione spendendo pochi euro/dollari.

    Se invece la colazione tutte le mattine è un brunch che deve caricare di energie per tutta la giornata, allora il mio consiglio è di scegliere con attenzione l’hotel migliore e più generoso, partendo per esempio da una consultazione delle tante recensioni di hotel che si trovano sul nostro sito.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno
    • 200 euro di cashback
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno + 200 € di cashback
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.