Malpensa, la sala Monteverdi è (probabilmente) la lounge più triste d'Europa - The Flight Club
Recensioni

Malpensa, la sala Monteverdi è (probabilmente) la lounge più triste d’Europa

Piccola premessa l'ultima lounge dove sono entrato prima di mettere piede nella Sala Monteverdi è stata la lounge Alfursan dell'aeroporto…

In questo articolo:

    Piccola premessa l’ultima lounge dove sono entrato prima di mettere piede nella Sala Monteverdi è stata la lounge Alfursan dell’aeroporto di Gedda, probabilmente la migliore al mondo. Certamente questa recensione non è un paragone tra queste due sale, anche perchè sarebbe un confronto impari. Quando recensisco una lounge, un hotel o un volo lo faccio cercando di tenere un metro di giudizio simile e partendo da dei punti fermi.

    Nel caso della lounge un conto è se si trova in uno scalo secondario come Genova o Palma o in uno scalo principale come Barcellona o Atene. Ovviamente non si può confrontare una lounge ufficiale con una indipendente, anche se capita di trovare sale vip indipendenti meglio di quelle ufficiali. Attualmente credo che in Europa le migliori lounge indipendenti siano quella di Barcellona, la Pau Casals, e quella di Riga, l’unica dello scalo lettone.


    Location

    La sala Monteverdi è una delle due sale d’attesa gestite direttamente da SEA, il gestore degli aeroporti milanesi. L’altra è la sala Montale che si trova nella zona di imbarchi non Schengen dell’aeroporto in provincia di Varese.

    Si trova nel satellite A nella zona dei gate A1/10, alla fine del ponte di collegamento con l’aerostazione. Le scale mobili si trovano proprio davanti alla fine del lungo corridoio di collegamento. Questa è stata l’ultima lounge dell’aeroporto a riaprire dopo la pandemia.

    Accesso

    SEA ha degli accordi specifici per consentire l’accesso a questa lounge ai passeggeri élite e premium di molti vettori che operano a Malpensa.

    Inoltre questa lounge partecipa ai network Priority Pass, Dragon Pass e Lounge Key. E’ possibile sfruttare gli ingressi gratuiti compresi nella quota della American Express Oro oppure entrare con un ospite, sempre gratis, grazie alla tessera Prestige compresa nella quota annuale della American Express Platino.

    La lounge

    Quello che rende una lounge bella e confortevole secondo me sono alcuni fattori, tra cui:

    • Vista sulla pista
    • Luce naturale
    • Servizi come salette separate, zona bimbi, docce
    • Buffet
    • Varietà e comodità delle sedute

    In pratica questa lounge non ha nulla, o quasi, di questi punti.

    La lounge è un piccolo open space, con delle mezze pareti in muratura a suddividere gli ambienti. Purtroppo però la lounge è al piano superiore del satellite, nel centro della struttura e non ha né vista sulla pista, tantomeno vetrate che lasciano entrare la luce esterna.

    Appena entrati, sulla destra c’è la reception dove vengono controllate carte di imbarco e requisiti di ingresso. Sotto i 4 monitor che mostrano, oltre agli orari dei voli, anche delle info di servizio c’è una sorta di guardaroba, inutilizzato.

    Poi ci sono sparsi qua e là poltroncine e un divano dove gli ospiti possono accomodarsi in attesa del volo.

    Nella zona del buffet c’è un’area con dei tavolini modello bar e degli sgabelli dove mangiare qualcosa e lavorare al pc. L’unica cosa che non manca sono le prese di correte, più o meno ogni seduta ha accesso ad una presa.

    Sold out

    Il volo in ritardo mi ha costretto ad aspettare molto più tempo del previsto in lounge e nel tardo pomeriggio la sala si è riempita con persone che vagavano senza sosta alla ricerca di un posto dove sedersi. A differenza di quello che accade negli USA, sembra che non si impedisca alla gente di entrare, facendo la coda fuori, ma si lascia entrare tutti anche se i posti a sedere sono esauriti.

    Servizi

    C’è il wi-fi e nient’altro. Non ci sono docce e anche i bagni sono pochi (due) e sporchi, ma qui la colpa è anche di noi ospiti, non solo del personale.

    Buffet

    C’è stato un cambiamento rispetto al periodo più vicino al covid in termini di presentazione. Oggi i prodotti non sono più imbustati singolarmente come prima, ma messi liberi come nel classico buffet.

    L’offerta però è sempre la stessa ed è mediocre. Ci sono focaccia, piccoli panini, salatini e poco altro. Nulla di caldo e non cambia nel corso della giornata. Nel frigo ci sono delle monoporzioni di insalata e pasta fredda, oltre a dei vasetti di yogurt.

    Non è molto più generosa l’offerta del bere, anzi è decisamente meno ricca della sala Montale e qui dipende forse dalla tipologia di viaggiatori, anche se le low-cost sono anche nella zona non Schengen. Una macchina per delle bevande calde (in polvere), delle bibite e un paio di bottiglie di vino.

    In conclusione

    Se cerchi una sedia, una bibita e un pacchetto di patatine sarai soddisfatto. Se cerchi un posto bello dove aspettare il tuo volo e bere un bicchiere di vino mangiando qualcosa di buono, rimarrai deluso.

    Il verdetto
    E' una stanza senza finestre o vista, con poltroncine vecchie e scomode e un buffet davvero triste. A parte il wi-fi non offre nulla
    4.5
    Voto Location
    5
    F&B
    4
    Servizi
    4

    Pro

    • Tante prese di corrente

    Contro

    • Vista
    • Servizi
    • Buffet