Recensione del nuovo Doubletree Milano Malpensa. Vicino all'aeroporto, ma non troppo - The Flight Club
Recensioni

Recensione del nuovo Doubletree Milano Malpensa. Vicino all’aeroporto, ma non troppo

Questa struttura è l'ultima novità del gruppo Hilton in Lombardia, il sesto hotel della catena alberghiera americana nell'area di Milano,…

In questo articolo:

    Questa struttura è l’ultima novità del gruppo Hilton in Lombardia, il sesto hotel della catena alberghiera americana nell’area di Milano, più precisamente nelle vicinanze dell’aeroporto di Milano Malpensa.


    Non si tratta di una nuova apertura, ma di un hotel esistente che, dopo un restyling, è entrato a far parte del gruppo sotto l’insegna Doubletree, quella famosa per il biscottino.

    Prenotazione

    Come sempre ho prenotato tramite la app ufficiale di Hilton, in questo modo posso sfruttare i benefit previsti dallo status e accumulare punti e bonus durante il soggiorno.

    Grazie alla American Express Platino si ottiene lo status Gold nel programma fedeltà Hilton Honors, questo livello è senza dubbio il miglior benefit legato agli hotel di questa carta perchè garantisce la colazione gratuita, bonus di punti e possibilità di ottenere upgrade di stanza.

    Il costo di una stanza al momento della prenotazione era di 91€, io ho optato per la camera base scegliendo però la tariffa X2. Questa tariffa permette di accumulare il doppio dei punti base, è totalmente flessibile e consente di cancellare la stanza senza penali sino al giorno prima dell’arrivo. La differenza di prezzo era di meno di 10€, decisamente interessante: a fronte di una spesa di 8,99€, ho ottenuto circa 1000 punti HH in più. Volendo è possibile anche prenotare usando i punti ad un costo di 20k HHonors a notte.

    Qualche giorno prima dell’arrivo in hotel ho ricevuto la mail che mi annunciava l’upgrade gratuito della stanza, anche questo grazie allo status gratuito che ottengo attraverso la mia American Express Platino.

    Location

    L’hotel si trova a Solbiate Olona, facilmente raggiungibile dall’uscita di Busto A. sull’autostrada Milano Varese. Dopo il Moxy Malpensa, che è davanti al T2, e lo Sheraton davanti al T1, questo è sicuramente l’hotel più comodo nelle vicinanze del secondo scalo aeroportuale italiano.

    Oltre ad essere comoda per l’aeroporto di Malpensa, questa struttura è perfetta anche come piano B durante i periodi super affollati di Milano (Salone del Mobile, settimana della moda ecc) ed è anche molto interessante per spostarsi verso la Fiera di Milano. Vicino ha un centro commerciale ed un campo da Golf è proprio davanti alla porta dell’hotel.

    Check-in

    Sono arrivato verso le 10 di sera, l’effetto di notte è davvero piacevole. Tutti gli spazi comuni sono affacciati sul lato dell’ingresso e da fuori si vede tutto grazie alla vetrata che corre da un lato all’altro della struttura.

    Alla reception c’erano tre addetti, non male vista l’ora. Benvenuto classico e pratiche sbrigate velocemente. Non mi è stato ricordato dell’upgrade ricevuto, ma poco male dato che avevo visto la mail. Ricevute le chiavi mi dirigo verso l’ascensore quando mi rendo conto che mi mancava qualcosa.

    Lo store dedicato al cookie dentro il Doubletree resort di Phuket

    Non mi era stato dato il biscottino!!!!!! Il simbolo dell’hotel, il famoso cookie al cioccolato, che viene servito a tutti gli ospiti durante il check-in. Tornato indietro, ho fatto presente la mancanza del dolcetto, di cui sono veramente goloso: per farsi perdonare l’addetta alla reception mi ha omaggiato di due biscottini anziché uno. Peccato però che fossero entrambi freddi, mentre solitamente vengono mantenuti caldi pronti per essere divorati.

    La stanza

    Come detto, non è una nuova costruzione, ma un hotel che ha deciso di entrare a far parte del gruppo Hilton. La struttura è una palazzina su tre piani a forma di ferro di cavallo che si affaccia su un cortile interno, mentre al piano terra ci sono le sale meeting, il ristorante, la palestra e gli spazi comuni.

    A sensazione dico che le stanze non sono state rifatte da zero, ma potrei sbagliarmi dato che non ero mai stato in questo hotel prima di oggi. La camera è grande, l’arredamento è stato studiato per sfruttare al massimo ogni centimetro. La particolarità è la presenza di specchi su quasi tutte le pareti.

    Il letto king e il materasso sono una garanzia, in questi hotel difficilmente si dorme male. Certo, ognuno di noi ha le sue preferenze in termini di materasso, questo era molto rigido, come piace a me, con un topper basico. Al centro della parete davanti al letto un enorme schermo tv.

    Mi ha sorpreso la presenza del minibar rifornito, invece che il solito frigo vuoto con al massimo le due bottiglie di acqua gratis che vengono omaggiate agli ospiti iscritti al programma fedeltà Hilton Honors. Anche se non c’era l’apribottiglie per aprire la Cocacola.

    Anche il bagno era nella norma, con tutto quello che normalmente offrono le strutture Doubletree.

    Servizi

    Al piano terra c’è una  palestra, è veramente piccola paragonata al numero di stanze della struttura. Davanti all’ingresso c’è un resort con campo da golf e molto verde dove correre. Siamo però a Varese e d’inverno non fa caldissimo.

    Nella hall c’è anche un bar e una serie di divanetti, ma diciamo che non offre molto altro.

    La colazione

    La sala colazione è molto grande, è quasi una sala da ricevimento.

    E’ molto luminosa grazie all’affaccio sul cortile interno e alle grandi vetrate.

    Il buffet è nella norma. C’è tutto quello che ci si aspetta, nulla di speciale e nulla di extra. L’offerta calda si limita a delle uova strapazzate e del bacon/salsiccia, ci sono poi affettati, formaggi e il lato dolce con croissant, muffin e marmellate. Anche il personale sembra “disorientato”, forse perchè nuovo.

    Diciamo che per qualità e proposta è inferiore a quello che offre il Doubletree Milano e anche gli altri hotel nell’area milanese.

    In conclusione

    Sotto i 100€, come nel mio caso, è una valida scelta per dormire sia in zona Milano che in zona Malpensa. Certo, non si è comodi come al Moxy o allo Sheraton, ma è decisamente meglio posizionato rispetto al Garden Inn Malpensa. La struttura è bella e colorata, l’ingresso di notte è molto d’effetto, forse manca ancora il training Hilton per tutto il personale, non mi era mai capitato che si dimenticassero di darmi il biscottino all’arrivo.

    Il verdetto
    La struttura è comoda da raggiungere, vicino all'aeroporto (ma non troppo) e va bene anche come base tra Milano e Varese in periodi di alta stagione o per spostarsi velocemente in zona Fiera di Rho. Manca ancora un pochettino di allenamento in chiave Hilton. Ci sono delle frasi standard e delle azioni che vengono replicate in tutto il mondo al momento del check-in che qui sono mancate, ma se ne accorge giusto chi passa come me 60 notti all'anno in questi hotel.
    6.5

    Pro

    • Facile da raggiungere
    • Parcheggio gratuito

    Contro

    • Personale della colazione "in fase di apprendistato"