Quando si dice "camera con vista": recensione Mandarin Oriental Kuala Lumpur - The Flight Club
Recensioni

Quando si dice “camera con vista”: recensione Mandarin Oriental Kuala Lumpur

Chi legge spesso TFC avrà notato che cerco sempre di concentrare i miei soggiorni in due sole catene alberghiere: Hilton…

In questo articolo:

    Chi legge spesso TFC avrà notato che cerco sempre di concentrare i miei soggiorni in due sole catene alberghiere: Hilton e Marriott. Il motivo è semplice e lo spieghiamo molto spesso nei nostri articoli: la fedeltà paga.

    Detto questo, sono sempre pronto a prendere al volo delle occasioni e se posso unire più promo e ottenere dei risparmi, sono sempre molto contento.


    E’ il caso di questo soggiorno al Mandarin Oriental di Kuala Lumpur. Trovandomi due giorni in Malesia ho deciso di provare una insegna super lusso e una ultra low-cost e ho scoperto che entrambe sono ottime soluzioni.

    La prenotazione

    Il Mandarin Oriental è un brand ultra lusso, fortunatamente molte di queste strutture partecipano al programma Fine Hotels + Resorts di American Express, permettendo di essere prenotate con tutto il pacchetto di benefit previsti. Se oltre a questo aggiungiamo che il prezzo era scontato del 25% rispetto alla tariffa pubblicata sul sito MO, ho fatto davvero bingo.

    M.O. non ha un programma fedeltà nel senso tradizionale in cui guadagni punti con la tua prenotazione. I membri di Fan of M.O. hanno la possibilità di scegliere due vantaggi da utilizzare durante il loro soggiorno.

    Attualmente i vantaggi offerti sono:

    • Check-in anticipato
    • Check-out posticipato
    • Colazione (tutti i giorni durante il soggiorno)
    • Credito per la spa o per la cena
    • Upgrade della camera
    • Internet ad alta velocità
    • Regalo per occasioni speciali
    • Servizio stireria

    Alcuni benefit sono compresi nei vantaggi FH+R, quindi volendo basta scegliere cosa si vuole aggiungere e si avrà tutto compreso e niente escluso. Per chi non lo sapesse FH+R è un network di hotel prenotabili esclusivamente dai titolari di Amex Platino o superiore e tra i tanti benefit garantiscono il check-out posticipato alle 16, upgrade della stanza, colazione gratuita ed un credito di 100$ da spendere in struttura.

    Una notte mi è quindi costata poco meno di 170€, un prezzo incredibile per una struttura M.O., se si aggiungono poi anche tutti gli altri benefit FH+R è stato quasi un furto.

    Location

    Questo hotel è in una posizione fantastica, non solo è “sotto” le torri Petronas, ma è nel cuore della città. In una zona piena di locali e di cose da fare/vedere. Si affaccia sul Platinum Park, il lago artificiale che viene illuminato ogni sera da giochi di luci e fontane. Perfetto per ogni tipo di ospite, dal turista al viaggiatore d’affari.

    Check-in

    Sono arrivato in hotel poco dopo le 19, il mio volo era atterrato con poco meno di un’ora di ritardo e, come spesso accade nelle grandi città, sono rimasto imbottigliato nel traffico. I bagagli sono stati presi immediatamente in consegna dal personale dell’hotel e io mi sono diretto alla reception.

    Al mio arrivo c’era un po’ di coda, per farsi perdonare l’attesa mi è stato offerto un bicchiere di the fresco.

    Le operazioni di check-in sono state rapidissime, l’addetta ha impiegato più tempo a spiegarmi tutti i benefit della prenotazione FH+R che altro. La notizia migliore è stata quella che la mia camera base era diventata una premium con vista sulle torri, al momento della prenotazione questa stanza sarebbe costata circa 40€ in più. 

    La stanza

    Questo hotel è enorme, tra camere e suite ha più di 650 stanze, ma il vantaggio di queste strutture è che non sono dei villaggi turistici, gli ospiti non vivono dentro l’albergo e così non si vive mai l’effetto buffet in crociera.

    La stanza era al 16mo piano, avrei gradito qualcosa di più alto, ma non c’era nulla di disponibile.

    La stanza era carina, ma si sentono tutti i quasi 25 anni che sono passati dall’apertura dell’hotel: non c’è nulla di vecchio o di vissuto, ma è l’effetto wow che non c’è stato, almeno fino a quando non mi sono affacciato alla finestra della stanza.

    Difficile trovare una stanza piccola in Asia, almeno in hotel di catene internazionali come questa. Il letto king, con topper incredibile, era comodissimo e la mattina ho fatto fatica ad alzarmi da quanto ho dormito bene, letteralmente avvolto da ottime lenzuola. Davanti alla finestra una scrivania con due sedie, ottima per lo smartworking, e un divano due posti dove rilassarsi, gustandosi la vista. Immancabile il mega schermo, un po’ triste invece la cambusa dentro il piccolo frigo bar. Mi aspettavo sicuramente qualcosa di più ricercato ed elegante.

    Quando sono in una camera d’hotel, soprattutto di questa categoria mi aspetto la perfezione. La perfezione sono i dettagli che rendono la vita più semplice all’ospite, ad esempio avere vicino al letto, ad entrambi i lati, sia delle prese di corrente che delle prese USB e qui c’erano.

    Oltre a questo c’è una cosa che odio quando non trovo, ovvero l’interruttore MASTER che spegne tutte le luci della stanza. Dal corridoio al bagno, dalla luce dentro l’armadio ai led che oramai sono ovunque. Io odio dare la caccia all’ultimo interruttore da spegnere e qui c’era, anche se la pulsantiera aveva visto giorni migliori.

    I bagagli mi sono stati recapitati in stanza meno di 5 minuti dopo il mio arrivo, ottimo servizio. E non dimentichiamoci di dare la mancia, sempre.

    Sul tavolino davanti al divanetto un elegante vassoio con due bottiglie di acqua gasata aromatizzata alla mela e all’arancia.

    Inoltre come ospite Fan of M.O. mi è anche stata regalata una mascherina per gli occhi.

    Anche il bagno è elegante, ma non moderno, necessita di un restyling per tornare ad essere il punto di riferimento in termini di lusso ed eleganza. Anche qui si nota l’attenzione per i dettagli come in tutto il resto della struttura a partire dal fiore fresco.

    L’attenzione per l’ambiente

    MO è molto attenta all’ambiente e lo fa capire in molti modi. Gli iscritti al programma Fan of M.O. possono decidere di default, tramite le preferenze del proprio account, se si gradisce che lenzuola e asciugamani vengano cambiati tutti i giorni o meno.

    In stanza non c’è plastica. Le bottiglie di acqua gratuite per gli ospiti sono di vetro (l’acqua arriva dalla Svezia, quindi non è sicuramente carbon neutral, ma è già qualcosa).

    Anche in bagno niente vasetti di plastica, ma dispenser che possono essere riempiti infinite volte.

    La struttura

    La parte più bella è sicuramente il piano terra, quello che oltre alla reception ospita due ristoranti e la pasticceria. La scalinata in marmo che porta al piano delle sale meeting è una vera opera d’arte.

    Ma tutta l’area è perfetta, ordinata e pulita. Come giusto aspettarsi da un hotel di questa categoria.

    I servizi

    La piscina è aperta fino a tarda sera, un altro bonus per una struttura di questo tipo. Non capisco come mai certi hotel, tantissimi, chiudano l’accesso alle piscine presto, soprattutto quando si tratta di strutture cittadine: in questi casi l’ospite non resta nel resort ma gira per la città e, quando torna la sera, vorrebbe ancora farsi un tuffo prima o dopo cena, magari gustandosi un cocktail e la vista sullo skyline.

    Purtroppo la piscina non si affaccia sulle Twin Towers, o Petronas Towers come sono più conosciute.

    Allo stesso piano della piscina ci sono anche la palestra e la SPA. In questo caso la nota negativa è che il centro benessere chiude presto la sera (le 7) e apre tardi la mattina (le 10), questo riduce di molto la possibilità di utilizzare il credito di 100$ collegato alla prenotazione FH+R.

    Food & Beverage

    L’hotel ha ovviamente diversi ristoranti e bar. Il principale è quello dove viene servita anche la colazione e, posso dirlo senza timore di essere smentito, è stata una delle migliori offerte che abbia trovato in questi anni sia in termini di qualità che di varietà: si spaziava dalla continentale ai sapori di tutto il mondo, asiatici in particolar modo.

    Non è importante unicamente cosa viene offerto, ma come e in che ambiente. Qui il buffet è enorme e offre di tutto, le cucine con le preparazioni espresse spaziano dalle uova ai noodle, al ramen. C’è tutto per tutti.

    A rendere tutto ancora più unico è l’ambiente, uno dei più raffinati che abbia visto recentemente. E soprattutto un personale presente e pronto ad esaudire qualsiasi richiesta e necessità l’ospite possa manifestare.

    Gli altri ristoranti sono una brasserie con menù italiano, uno con cucina cantonese, una bellissima pasticceria. Ci sono poi un bar bordo piscina e una cigar room. Insomma non manca nulla.

    In conclusione

    In questo periodo le strutture in Asia hanno dei costi decisamente molto più bassi rispetto alla media pre crisi e nettamente inferiori se paragonate a pari livello ad occidente, non approfittarne è un peccato. Certo l’hotel avrebbe bisogno di una rinfrescata, le camere sono vissute e lo stile 2022 è diverso da quello che piaceva a fine dello scorso millennio. Se però si prenota con FH+R e si sfruttano tutti i benefit, a questo costo è da prenotare 100 volte.

     

    Il verdetto
    Mandarin Oriental è una garanzia, certo questo hotel si potrebbe dire che è invecchiato velocemente e non troppo bene. La concorrenza a Kuala Lumpur è molta e se non ci si aggiorna si finisce per perdere la leadership. La colazione e il servizio però sono di livello superiore a moltissima concorrenza.
    7

    Pro

    • La colazione
    • La vista
    • La piscina chiude tardi

    Contro

    • Camera anziana
    • La Spa ha orari ridotti