Recensione Marhaba lounge Dubai, mi aspettavo qualcosa di meglio - The Flight Club
Recensioni

Recensione Marhaba lounge Dubai, mi aspettavo qualcosa di meglio

In un aeroporto come Dubai ti aspetti qualcosa di meglio.

In questo articolo:

    L’aeroporto di Dubai, cuore pulsante di Emirates è, come tutti gli altri nel mondo, pesantemente ridimensionato dal covid-19, tutte le operazioni sono concentrate nel terminal 3, quello dove solitamente opera solo Emirates e la sua lowcost FlyDubai.


    La lounge Marhaba è l’unica aperta nel Concourse A, ed è utilizzata da tutte le compagnie come British Airways e Lufthansa che dispongono di una lounge proprietaria nel terminal 1 ma che come detto è appunto chiuso.

    La lounge è una di quelle normalmente accessibile ai possessori delle varie tessere come Priority Pass, Lounge Buddy, ma anche ai titolari di numerose carte di credito.

    Ubicata al 4 piano dell’area partenze B, dispone di moltissimi posti a sedere in varie conformazioni. Sedute da ristorante, salottini, cubicoli, poltrone e zone relax.

    Nel complesso però è triste, non solo perchè l’offerta di cibo è ridotta all’osso, ma anche perchè a differenza di molte altre lounge indipendenti è senza alcun segno distintivo, potremmo definirla asettica.

    All’interno del terminal 3 ci sono 3 Marhaba lounge, oltre ad altre due presenti negli altri due terminal dell’aeroporto. Probabilmente quella in oggetto è quella meno bella, sicuramente è quella più grande visto che è aperta sull’intero terminal.

    Interessante il fatto che venda anche piccoli oggetti di prima necessità come adattatori universali, cavi per ricaricare i cellulari o piccoli beauty per la cura personale.

    In un terminal che vedeva normalmente un decollo al minuto e che invece oggi tra le 00.00 e le 02.00 vede solamente 4 partenze tutto è stato modificato in nome della prevenzione, anche nella lounge sparito il self service, sopravvivono solo due macchinette automatiche per farsi il caffè.

    Il bar è, probabilmente, l’elemento più di design presente in questa lounge. A disposizione degli ospiti una discreta scelta anche di superalcolici, con la possibilità di acquistare delle bottigliette mignon di champagne.

    In conclusione

    Se paragoniamo la situazione con il resto del mondo, dove sono pochissime le lounge indipendenti aperte, possiamo dire “per fortuna” che a Dubai era operativa. In un terminal che ospita le due lounge principali di Emirates, quella business e quella di prima classe, il confronto ovviamente non regge ma in attesa che il mondo torni alla vecchia normalità possiamo accontentarci.

    Il verdetto
    Le lounge indipendenti in un aeroporto come Dubai dovrebbero dare l'effetto wow a prescindere, certo in tempi di covid-19 ancora grazie che era aperta
    6

    Pro

    • Molti posti a sedere
    • E' spaziosa e aperta sul terminal

    Contro

    • Poca scelta di cibo
    • Non differenzia i clienti biz delle compagnie da quelli ad ingresso con tessera