Guide

Il Sud Est asiatico lentamente riapre le frontiere, ecco le principali compagnie lowcost

Il Sud Est asiatico si prepara lentamente ad un ritorno verso la normalità, gli italiani possono andare a Singapore e…

Il Sud Est asiatico si prepara lentamente ad un ritorno verso la normalità, gli italiani possono andare a Singapore e dal primo novembre riapriranno le porte della Thailandia. Bali sta definendo le modalità di riapertura, mentre ci sono destinazioni, come l’India e lo Sri Lanka, che hanno riaperto da molti mesi.

Intrigati dall’idea di volare alla scoperta delle meraviglie dell’Asia? Ecco le compagnie da conoscere per riuscire a viaggiare lowcost, spendendo il meno possibile. Vettori sempre pronti a proporre offerte interessanti, con ventagli di costi generalmente bassi.

AirAsia

È la principale compagnia aerea lowcost di riferimento per quanto riguarda il mercato asiatico. I suoi numeri sono supportati anche dai tanti vettori controllati che consentono alla flotta (totale) di raggiungere quota 255 velivoli, con più ci 160 destinazioni proposte dal pacchetto viaggi. Di principale interesse, tra le società controllate, è AirAsia X, solitamente presente nelle top 5 delle migliori compagnie lowcost operanti in Asia. La sua flotta è composta da un totale di 96 velivoli, principalmente Airbus A320-200, ci sono poi 29 Airbus A320neo e 2 Airbus A321neo.

I suoi costi sono imbattibili, considerando i 0,023 dollari per posti disponibili al chilometro garantiti. La storia del vettore è stata cambiata radicalmente nel 2001, quando venne venduta per una cifra simbolica all’imprenditore malese Tony Fernandes. La sua politica d’abbattimento dei prezzi ha portato ad un bilancio attivo dopo un anno, in seguito agli accordi presi per accollarsi tutti i debiti societari.

Le aziende connesse, operanti nel settore, sono le seguenti: AirAsia X, Thai AirAsia, Indonesia AirAsia, Philippones AirAsia, Thai AirAsia X e AirAsia India. Il suo hub principale è a Kuala Lumpur ed ecco le destinazioni tra le quali poter scegliere:

  • Emirati Arabi Uniti
  • Australia
  • India
  • Malesia
  • Nuova Zelanda
  • Filippine
  • Brunei
  • Thailandia
  • Cina
  • Corea del Sud
  • Vietnam
  • Sri Lanka
  • Bangladesh
  • Hong Kong
  • Arabia Saudita
  • Nepal
  • Taiwan
  • Regno Unito
  • Laos
  • Macau
  • Maldive
  • Mauritius
  • Oman
  • Giappone
  • Francia
  • Cambogia
  • Georgia
  • Iran
  • Croazia
  • Indonesia

Scoot

Compagnia lowcost appartenente al gruppo Singapore Airlines. Scoot

L’hub principale della compagnia è a Singapore. La flotta è composta da 51 velivoli, principalmente Airbus A320-200 (quattro saranno ritirati entro la fine del 2021). Si aggiungono Airbus A320neo e A321neo, così come Boeing 787-8 e 787-9.

La lista delle destinazioni è alquanto ampia, considerando il gran numero di Paesi toccati:

  • Australia
  • Bangladesh
  • Cina
  • Grecia
  • India
  • Indonesia
  • Giappone
  • Laos
  • Malesia
  • Filippine
  • Arabia Saudita
  • Singapore
  • Corea del Sud
  • Taiwan
  • Thailandia
  • Vietnam

Jetstar Asia

Questa compagnia lowcost è legata a Jetstar Airways, vettore sussidiario dell’australiana Qantas. Ha base a Singapore e opera principalmente voli regionali nel Sud-est asiatico. Dalla Birmania alla Cambogia, dalla Malesia alle Filippine, passando per Thailandia e Vietnman. A ciò si aggiungono anche dei collegamenti verso l’Asia orientale, con attenzione rivolta principalmente verso Giappone, Hong Kong e Taiwan.

Jetstar Asia

Di grande rilevanza sono gli accordi codesharing stipulati nel tempo. Il principale è quello con Qantas, che coinvolge anche Valuair. Tutti i passeggeri del vettore australiano vengono, dunque, facilmente connessi con l’area dell’Asia Pacifica. A ciò si aggiungono gli accordi stipulati con Emirates, Finnair e SriLankan Airlines, il che fa di Jetstar Asia una delle compagnie più importante dell’area.

Le destinazioni del vettore sono 24, divise tra i seguenti Paesi: Nuova Zelanda, India, Thailandia, Australia, Filippine, Sri Lanka, Vietnam, Indonesia, Giappone, Cina, Hong Kong, Malesia, Cambogia, Myanmar.

Tratte coperte da 14 velivoli, Airbus A320-200, sfruttando come hub principale l’aeroporto di Singapore Changi.

Spring Airlines

Compagnia lowcost relativamente giovane. La sua fondazione risale, infatti, al 2004. Vanta una flotta di 104 velivoli e negli ultimi cinque anni ha registrato una netta crescita. Basti pensare che la flotta era ferma a quota 63 aerei nel 2016. In questo lasso di tempo sono raddoppiate le destinazioni coperte, da 50 a 100.

Spring Airlines

Due gli hub principali della compagnia: Shanghai Pudong e Shanghai Hongquao. Un totale di 104 velivoli compone la flotta, principalmente caratterizzata da Airbus A320-200 (80 mezzi). A ciò si aggiungono Airbus A320neo e A321neo.

Il vettore mantiene assoluto controllo sui costi dei propri biglietti, venduti attraverso il proprio sito ufficiale e alcuni, pochi, operatori partner. Il costo viene tenuto basso soprattutto grazie all’assenza di pasti o bevande gratuiti a bordo (ciò comprende anche l’acqua). È però possibile effettuare acquisti durante il volo. Ecco i Paesi verso i quali è possibile viaggiare:

  • Cina
  • Giappone
  • Cambogia
  • Indonesia
  • Malesia
  • Singapore
  • Myanmar
  • Corea del Sud
  • Taiwan
  • Thailandia
  • Vietnam

IndiGo

È una compagnia aerea lowcost con sede in India. Secondo gli ultimi dati, risalenti al 2020, è il più grande vettore indiano al mondo in termini di passeggeri trasportati e portata della flotta. Ampliando lo sguardo e volgendolo all’intero mercato asiatico, invece, si posiziona al sesto posto per dimensioni. Vanta 1.500 voli giornalieri verso 87 destinazioni, principalmente domestiche. Sono 24, ad oggi, quelle internazionali:

  • Bangladesh
  • Cina
  • Hong Kong
  • India
  • Kuwait
  • Malesia
  • Maldive
  • Myanmar
  • Nepal
  • Oman
  • Qatar
  • Arabia Saudita
  • Singapore
  • Sri Lanka
  • Thailandia
  • Turchia
  • Emirati Arabi Uniti
  • Vietnam

L’hub principale del vettore è a Delhi, con ulteriori basi presso:

  • Bangalore
  • Chennai
  • Hyderabad
  • Kolkata
  • Mumbai
  • Jaipur
  • Ahmedabad

Il tutto sfruttando una flotta composta da 280 velivoli, composti da Airbus A320-200, A320neo, A321neo, A321 LR, A321 XLR e ATR 72-600.

American Express Oro
  • Quota gratuita il primo anno poi 14€/mese
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
250 e di sconto su Amazon.it