Frequent Flyer

Marriott rinnova gli status fino al 2023 e dice addio alla tabella fissa per le notti premio

Giornata ricca di annunci oggi per la catena alberghiera Marriott e per tutti gli iscritti al programma Bonvoy. Due sono…

Giornata ricca di annunci oggi per la catena alberghiera Marriott e per tutti gli iscritti al programma Bonvoy. Due sono le novità particolarmente significative per il gli utenti italiani:

  • Come fatto nel 2020 il programma fedeltà Bonvoy ha esteso gli status élite a tutti gli iscritti sino al 2023
  • Dal 2022 Marriott abbandonerà la tabella fissa per le notti premio passando ad una quotazione dinamica non più legata alla categoria dell’hotel.

Il rinnovo degli status

Marriott si è unita a tutti gli altri programmi fedeltà che, vista l’incertezza che ha regnato ancora nel corso del 2021, hanno deciso di proteggere i propri iscritti rinnovando in automatico i livelli élite.

Questo vuol dire che tutti gli utenti con status in scadenza a marzo 2022 avranno altri 12 mesi garantiti, anche se non hanno raggiunto i requisiti necessari per il rinnovo.

Come cambia la tabella premio

Secondo quanto dichiarato da Marriott, questa modifica è stato fatta per garantire maggiore flessibilità ai clienti, la verità è che da gennaio 2023, quando terminerà il periodo cuscinetto, dobbiamo aspettarci un aumento dei costi dei soggiorni premio.

Cosa cambia è facile da spiegare. Oggi Marriott divide i suoi hotel in categorie e prevede 3 stagionalità: bassa, standard e alta. Avendo una tabella premi fissa, si conosce esattamente quanti punti serviranno per una notte premio.

Domani Bonvoy, come già avviene per Hilton Honors, passerà a prezzi premio dinamici, che potranno oscillare drasticamente in base alla domanda. Un esempio pratico è Hilton Como Lake, in cui una camera passa da 50k a 200k punti a notte. Con Marriott, invece, era tutto molto chiaro.

Categoria dell’hotel Bassa stagione Standard Alta stagione
1 5.000 7.500 10.000
2 10.000 12.500 15.000
3 15.000 17.500 20.000
4 20.000 25.000 30.000
5 30.000 35.000 40.000
6 40.000 50.000 60.000
7 50.000 60.000 70.000
8 70.000 85.000 100.000

Le regole cambieranno per gradi:

  • La modifica avrà inizio a partire da marzo 2022; prima rimarrà in vigore l’attuale tabella
  • Tra marzo 2022 e la fine del 2022, compresa la vecchia alta/bassa stagione, i prezzi nel 97% delle proprietà continueranno a variare; quindi le tariffe potrebbero essere più alte rispetto a quelle attuali in circa il 3% delle strutture
  • A partire dal 2023, terminerà il grace period e i prezzi non saranno più calmierati

In conclusione

Marriott cerca di addolcire la pillola, ma di certo questa non è una buona notizia, così come non lo era stato quando Hilton era passato alla tabella dinamica. E’ praticamente certo che le strutture avranno dei costi mediamente più alti a fronte di pochissima flessibilità in più per i viaggiatori.

Visto che la tabella dinamica prevede di correlare il prezzo della camera premio a quello reale del soggiorno pagato, c’è da sperare in alberghi vuoti ancora a lungo per poter staccare delle tariffe interessanti. Ma questa è una magra consolazione.

American Express Oro
  • Quota gratuita il primo anno poi 14€/mese
  • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
  • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
  • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
  • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
250 e di sconto su Amazon.it