Recensioni

WOW hotel bellissimo e un rooftop da paura, recensione Marriott Bangkok The Surawongse

Questo hotel è stata l’ultima tappa del nostro viaggio in Thailandia. Dopo aver passato una settimana al Conrad di Ko…

Questo hotel è stata l’ultima tappa del nostro viaggio in Thailandia. Dopo aver passato una settimana al Conrad di Ko Samui, ci siamo spostati nella capitale Bangkok dove abbiamo saltellato da un albergo all’altro.

La prima tappa è stata al St. Regis, uno degli hotel più lussuosi della città per poi andare al Conrad ed infine appunto in questo Marriott.

Mi incuriosiva questa struttura perché è l’ultima novità del gruppo di cui porta il nome a Bangkok, aperta nel 2018 ma che, a causa della pandemia, non ha ancora finito il rodaggio.

La prenotazione

I prezzi in questo momento a Bangkok sono così bassi che sarebbe un suicidio usare i punti Bonvoy per prenotare un soggiorno. L’hotel è una struttura SHA+ e al momento si riempie solo nel weekend grazie alle staycations dei locali, perché in città di “Farang” se ne vedono veramente pochi.

Probabilmente questo è uno dei rari casi dove la nuova regola per le notti premio potrebbe portare dei risparmi a chi prenota.

Tornando alla prenotazione ho potuto sfruttare una promo dell’hotel che per soggiorni inferiori alle 4 notti proponeva una suite a prezzi veramente ridotti. Abbiamo così prenotato una residential suite.

Il check-in

Come detto, saltellando da un hotel all’altro abbiamo sempre cercato di ottimizzare i tempi di check-out/check-in, puntando a strutture vicine tra di loro in modo da non dover perdere troppo tempo negli spostamenti che in una città come Bangkok possono diventare biblici. Siamo arrivati al Marriott poco dopo le 11, sperando che la nostra stanza fosse già disponibile.

Appena abbiamo messo piede nella hall siamo stati inondati da un buonissimo profumo d’ambiente e soprattutto siamo rimasti veramente stupiti della bellezza della struttura.

Tutto è nuovissimo, si vede che ha solo sfiorato il turismo di massa che c’era in questa città nel mondo di prima, ora è tutto più tranquillo e silenzioso.

Dalla parte opposta alla lounge c’è una bellissima sala che ospita il bar, tutto è molto elegante, ordinato e profumato.

Ci sono anche alcuni premi che l’hotel ha ottenuto nella sua breve storia, tra i quali il titolo di Hotel dell’anno nel suo primo anno di vita, il 2019.

La struttura

L’hotel è ubicato nel quartiere di Bang Rak, la più dinamica zona di Bangkok dell’ultimo decennio. Qui c’è il MahaNakhon, l’iconico grattacielo di 78 piani visibile da tutta la città. Ci sono molti nuovi hotel come il Pullman G e moltissimi ristoranti.

La struttura è alta 32 piani più i due del rooftop ed ha il vantaggio, ma sicuramente non sarà così per molto, di essere libera su tutti i quattro lati, questo permette di regalare bellissime viste sullo skyline della città.

Il ristorante principale è ubicato al secondo piano, mentre al 18mo ci sono la palestra, la Spa, una piccola kids zone (era chiusa) e sopratutto la bellissima piscina a sfioro che si affaccia sulla parte più bella della città.

Al 31mo piano c’è il Club M, ovvero la lounge dedicata a chi prenota camere con questo servizio o ai clienti élite nel programma fedeltà Bonvoy.

Salendo all’ultimo piano c’è il ristorante Yao e da qui si accede all’omonimo rooftop.

La vista dalle terrazze della struttura è bellissima, soprattutto al tramonto. Godersi un drink a fine giornata in questa terrazza è sicuramente una delle cose da fare, anche se non si soggiorna in questo hotel.

La stanza

Definirla stanza è riduttivo, ma questo l’avevamo già capito quando eravamo nel corridoio, dove non c’erano porte, a parte una, quella della nostra camera, la 2209.

Grazie al mio livello Gold abbiamo ricevuto un upgrade alla suite più grande presente in hotel che, di fatto, è un vero e proprio appartamento trilocale. 

L’ingresso è sulla cucina completa di tutto: lavastoviglie, forno, piastra a induzione, frigo e un tavolo dove invitare gli amici a cena senza problemi.

Nascosta dentro un armadio, c’era anche una lavasciuga, così ci siamo portati avanti e lavato tutta la nostra roba sporca senza doverlo fare a casa al nostro ritorno.

Al centro della stanza un comodo divano e una mega tv da 60 pollici, una delle 3 presenti nella nostra camera.

La stanza principale aveva un letto King size, un divano ad angolo sotto la finestra e l’immancabile schermo tv.

Una cabina armadio altrettanto spaziosa.

Un bagno con stanza da bagno annessa, con vasca e doccia.

Dalla parte opposta la seconda stanza con due letti queen, armadio completo di tutto e ovviamente la TV da 60”. 

E un secondo bagno con doccia, in qualsiasi altra sistemazione questo sarebbe stato già più grande di un bagno normale, mentre qui era il bagno di servizio.

Tutte le stanze si affacciano verso la città e dalle finestre si vede anche uno spicchio di piscina.

I servizi

Come detto il cuore della struttura è diviso tra il 18mo e il 32mo piano. La palestra è immacolata, correre ammirando la città dall’alto è sicuramente una bella sensazione soprattutto perché si sta al fresco dell’aria condizionata e lontani dalla calura e dalla umidità che regna nella capitale della Thailandia.

Accanto alla palestra ci sono la piccola Kids room e poi la Spa che occupa un quarto della superficie del piano.

La parte più bella è sicuramente la piscina. Bella l’idea quella di creare un patio per il bar, così da poter pranzare all’ombra senza cuocere sotto il sole.

La piscina, ovviamente, è piccola paragonata alla dimensioni dell’albergo. Ma in questi hotel non si viene per stare in acqua tutto il giorno.

Ai lati ci sono un piccolo spazio per i bambini con l’acqua a 60 cm di profondità e dall’altra una zona jacuzzi. 

Ovviamente la parte migliore è la infinite pool che si affaccia sullo skyline della città, da questa piscina si ha una bellissima vista sul palazzo più alto della Thailandia, inaugurato nel 2016 e che ha la particolarità di sembrare un lego rotto e senza alcuni pezzi.

Il rooftop è sicuramente il posto più bello dell’hotel e, averlo vissuto in un periodo ancora di assenza di turisti, lo ha reso ancora più magico, in tutta la terrazza saremo stati meno di 20 persone.

La vista è aperta su tutta la città a 360° si vede l’IconSiam il nuovissimo centro commerciale sul fiume Chao Phraya, quello che ospita l’unico floating market al coperto del mondo. Ma si vedono anche numerosi templi sparsi per la città e ovviamente le luci di tutta Bangkok

Food and beverage

Abbiamo provato praticamente tutto in questo hotel, tranne il ristorante cinese e la lounge M.

Abbiamo pranzato in piscina, servizio veloce e impeccabile e cibo saporito. E una volta capito che in Thailandia dire “poco piccante” equivale a perdere le papille gustative, basta ordinare not spicy e si riuscirà a mangiare qualsiasi piatto della cucina Thai.

La sera, dopo aver pasticciato in giro negli street food, ci siamo fatti portare in camera una minestra con i gamberi e del riso.

La colazione è servita al secondo piano e qui l’hotel non solo ci ha stupito, ma ha superato per qualità e quantità qualsiasi altra struttura abbiamo visitato nel nostro viaggio.

La sala è bellissima, occupa tutto il piano e ha al centro la zona buffet con le cucine a vista. E’ impossibile non trovare qualcosa da mangiare in questa colazione.

C’è di tutto e di più, sono tantissimi gli ingredienti freschi a disposizione. Dal Sushi a dei mini hamburger, dalle uova ai prodotti più tipici come noodles, dim sum, e molto altro.

I cuochi poi preparano al momento dai pancakes alle uova in ogni maniera. Per gli amanti dei dolci ci sono decine di proposte: dalle semplici brioches ai waffel fatti al momento, dai pasticcini ai muffii fino a una decina di cereali e tipologie di pane differente.

La frutta in questo paese non manca mai e anche qui l’offerta è vasta e di ottima qualità

Last but not least, c’è una grande zona bar dove, oltre alle bevande calde e alla selezione dei the, ci sono succhi freschi e smoothies appena fatti. Per assaggiare tutto quello che offre questa colazione credo non basti soggiornare una settimana, veramente una ottima proposta.

La sorpresa di compleanno

Ho fatto check-in il giorno del mio compleanno e devo dire che lo staff dell’hotel si è davvero superato.

La prima sorpresa è stata all’arrivo in camera, sul letto principale c’era una enorme torta fatta con gli asciugamani e delle decorazioni. BELLISSIMA.

La sera poi quando siamo tornati in camera abbiamo trovato ad attenderci una torta, vera questa volta, assieme a del cioccolato e ad un biglietto di auguri. Che dire solo in Thailandia ti fanno sentire meglio che a casa.

In conclusione

Il Marriott The Surawongse è l’hotel più nuovo del gruppo a Bangkok e si vede, il confronto con il Conrad dove siamo stati è abissale, su ogni cosa.

Ma questo hotel per alcuni aspetti, ad esempio la colazione, ci è piaciuto più del St. Regis. Sicuramente lo consiglio a chi vuole un hotel moderno, in una zona leggermente decentrata dalla vita notturna, come il quartiere di Sukumvit. E’ sicuramente adatto alle famiglie con bambini proprio perché offre tutte quelle piccole cose che possono aiutare a vivere meglio una vacanza in una città come Bangkok.

Io ci tornerei sicuramente.

Il verdetto
Hotel veramente bello, sotto tutti gli aspetti. La piscina è perfetta e il rooftop sono un vero plus che pochi hotel possono vantare. L'accoglienza è quella solita della Thailandia e il buffet della colazione è uno dei più grandi e vari che abbia mai visto.
8.5

Pro

  • La suite è un vero appartamento
  • La piscina è bellissima
  • Il rooftop è il posto perfetto dove guardare il tramonto a Bangkok

Contro

  • Se prenoti una suite ti aspetti anche l'accesso alla M Lounge