Hai lo status Gold (o Diamond) Hilton? Avere l'upgrade gratuito potrebbe essere più difficile - The Flight Club
Frequent Flyer

Hai lo status Gold (o Diamond) Hilton? Avere l’upgrade gratuito potrebbe essere più difficile

Più che un lento ritorno alla normalità sembra che il programma fedeltà Hilton Honors abbia intrapreso la strada della veloce…

Più che un lento ritorno alla normalità sembra che il programma fedeltà Hilton Honors abbia intrapreso la strada della veloce svalutazione. Magari in preparazione all’introduzione di un livello superiore al Diamond.

In questo articolo:

    Non ho mai nascosto di preferire il programma fedeltà Hilton Honors a quello di Marriott Bonvoy, per noi italiani è sicuramente quello più facile da scalare e quello più premiante a partire dal livello Gold, status compreso nella quota annuale della American Express Platino.

    Hilton Honors è il più generoso quando si parla di promozioni e punti bonus, regala la colazione a chi possiede il livello Gold e promette upgrade gratuiti ai propri clienti élite.


    Negli ultimi tempi ci sono state parecchie modifiche, quella annunciata in queste ore è una parziale brutta notizia, anche se non è una novità in termini assoluti.

    Upgrade la situazione attuale

    Da sempre gli hotel hanno la facoltà di stuzzicare i propri ospiti proponendo upgrade in stanza migliore.

    Generalmente queste offerte vengono fatte tramite mail nei giorni precedenti l’arrivo. E’ giusto che sia così, lo fanno tutti. Le compagnie aeree si sono inventate anche delle aste per guadagnare sui posti invenduti, quindi perchè non dovrebbero farlo gli hotel?

    Francamente non ho mai approfittato di queste mail, sperando nella disponibilità di una stanza al momento del check-in. Il motivo è semplice e lo abbiamo spiegato bene in un recente articolo: gli upgrade gratuiti ai membri elite sono sempre “salvo disponibilità”.

    Da fine 2021 Hilton ha introdotto una nuova funzione per i suoi clienti più fedeli, gli upgrade automatici. In pratica nelle 48/72h antecedenti l’arrivo l’ospite riceve una mail che gli comunica di aver ricevuto l’upgrade ad una stanza migliore. Questa decisione non è centralizzata dal sistema, ma stabilita dal singolo hotel.

    Cosa cambia

    Da queste ore, però, Hilton ha dato una nuova facoltà ai propri hotel affiliati (bisogna ricordarlo gli hotel non sono di proprietà di Hilton): adesso i gestori potranno mettere in vendita tramite la app gli upgrade al momento del check-in virtuale. In pratica quando si apre la finestra per registrare il proprio arrivo, si riceverà, se disponibile, un’offerta di upgrade a pagamento.

    Nei prossimi giorni ho in programma un soggiorno a New York in un hotel Hilton, voglio vedere cosa accadrà. Da un lato credo che difficilmente si riceveranno più upgrade automatici via mail, piuttosto si tornerà al vecchio upgrade al momento del check-in.

    Dall’altro sarà interessante vedere la fee richiesta per l’upgrade, dato che ad oggi quelle che ho ricevuto per mail altro non erano che la differenza di costo tra la camera che avevo prenotato e quelle proposte nell’upgrade, quindi nessun tipo di convenienza per l’ospite.

    In conclusione

    Non credo che questo significhi un addio agli upgrade gratuiti, piuttosto un ritorno alle vecchie abitudini. L’hotel avrà la facoltà i vendere più facilmente rispetto ad oggi l’upgrade, direttamente dall’app. L’ospite quindi sarà costretto ad aspettare, quasi sempre, il momento dell’arrivo in hotel per sapere se potrà, o meno, avere accesso ad una stanza migliore.

    Last but not least, credo che questo cambiamento avrà un impatto peggiorativo solo nei soggiorni negli Stati Uniti d’America dove già oggi non si ha diritto alla colazione gratuita, ma ad un credito che è risibile rispetto al costo della colazione stessa. E’ da sottolineare che negli USA centinaia di migliaia di utenti hanno lo status esclusivamente perchè hanno una carta di credito nel portafoglio. Questo si traduce nella altissima possibilità che in hotel sia pieno di ospiti con lo status rispetto alle altre nazioni.

    Nel resto del mondo, dove le persone con lo status sono meno e chi ha il livello Diamond nel 95% dei casi lo ha guadagnato sul campo, non prevedo grandi scossoni perchè è difficile che l’hotel sia pieno di utenti Diamond o Gold.

    Non bisogna poi dimenticare che questa funzione dell’upgrade a pagamento in app era già presente oggi per gli utenti senza status o con il livello Silver, il gradino più basso dei tre status élite Hilton Honors.

    American Express Oro
    • Quota gratuita il primo anno
    • 250 euro di cashback
    • Voucher viaggi: 50€ per i tuoi viaggi ogni anno da spendere su americanexpress.it/viaggi
    • Priority PassTM: Carta Oro ti offre l'iscrizione gratuita al Programma Priority Pass e due ingressi gratuiti ogni anno, entrambi per te o per te e un tuo accompagnatore
    • Assicurazione inconvenienti e infortuni di viaggio: sarai tutelato in caso di ritardata consegna del bagaglio oppure ritardo o cancellazione del volo
    • Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni fino a 2.600€ sugli acquisti effettuati con Carta (escluse alcune categorie merceologiche), in caso di furto o danneggiamento del bene
    Quota gratuita il 1° anno + 250 € di cashback
    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consulta le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori di Blu American Express e i Fogli Informativi di Carta Verde e di Carta Oro su americanexpress.it/terminiecondizioni. L’approvazione delle Carte è a discrezione di American Express. La gratuità annuale della quota di Carta Oro e di Carta Verde è subordinata al raggiungimento di specifiche soglie di spesa annuali.